Fucecchio, 5 aprile 2021 - Ci sarà l'autopsia e si svolgerà nella giornata di martedì 6 aprile: sviluppi sul caso del sessantenne di Fucecchio morto per un malore poche ore dopo la somministrazione del vaccino. L'aveva ricevuta all'ospedale di Empoli, in qualità di fragile, per problemi pregressi che lo avevano portato all'asportazione di un rene.

"Era un paziente fragile ma stava bene", dice la famiglia. Che dopo il malore e il dolore per la perdita del proprio caro, ha deciso di vederci chiaro. Con una denuncia ai carabinieri. La procura di Firenze ha aperto un fascicolo e adesso scatta l'autopsia, all'Istituto di medicina legale di Firenze. A coordinare le indagini, il pm Massimo Bonfiglio

Il figlio del sessantenne ha spiegato che il padre "aveva subìto un intervento chirurgico per l'asportazione di un rene. Da allora si sottoponeva costantemente agli esami di controllo e stava facendo la chemioterapia". L'asportazione dell'organo era avvenuta un anno fa.