I controlli nel bosco delle Cerbaie
I controlli nel bosco delle Cerbaie

Empoli, 14 agosto 2019 - Sorpreso nei boschi delle Cerbaie a Fucecchio durante un pattugliamento antidroga, ha tirato fuori un coltello e minacciato i carabinieri salvo poi desistere e consegnarsi. Si tratta di un 26enne di origine marocchina residente a Lucca, richiedente protezione internazionale e incensurato secondo quanto spiega l'Arma, che è stato poi arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti e per minaccia a pubblico ufficiale.

I controlli sono scattati ieri per individuare le postazioni di spaccio nell'area boschiva delle Cerbaie, dove i carabinieri con quello di ieri hanno effettuato tre arresti per droga in meno di un mese. I militari hanno individuato il 26enne dopo aver percorso a piedi diversi chilometri di sentieri. Bloccate le vie di fuga sono intervenuti ma il giovane ha estratto un coltello da cucina con 20 centimetri di lama rivolgendolo verso due militari. Nel frattempo sono sopraggiunti altri carabinieri che lo hanno accerchiato sbarrandogli la strada. Il 26enne ha nuovamente indirizzato il coltello verso due militari ma poi lo ha lasciato e si è consegnato. Aveva 310 euro in contanti, ritenuti provento dell'attività illecita, mentre sotto un cespuglio poco distante dal luogo in cui si trovava sono stati rinvenuti 16 involucri contenente cocaina, per un peso di circa 20 grammi.