Uscito il concorso per il ruolo di dirigente medico di pediatria e neonatologia all’ospedale di Santa Maria alla Gruccia

La presidente della Conferenza zonale dei sindaci del Valdarno Valentina Vadi “Un seguito importante agli impegni presi dalla Asl rispetto alle esigenze prioritarie dell’ospedale del Valdarno. Manteniamo alta l’attenzione sulla carenza di personale in vari reparti”

medici
medici

Arezzo, 5 gennaio 2024 – Uscito il concorso per il ruolo di dirigente medico di pediatria e neonatologia all’ospedale di Santa Maria alla Gruccia

La presidente della Conferenza zonale dei sindaci del Valdarno Valentina Vadi “Un seguito importante agli impegni presi dalla Asl rispetto alle esigenze prioritarie dell’ospedale del Valdarno. Manteniamo alta l’attenzione sulla carenza di personale in vari reparti”

E’ uscito ufficialmente il concorso per ricoprire il ruolo di dirigente medico di pediatria e neonatologia dell’ospedale Santa Maria alla Gruccia dopo il pensionamento al 31 dicembre 2023 del dottor Luca Tafi. Le domande potranno essere presentate entro il primo febbraio 2024.

“Una buona notizia – commenta la presidente della Conferenza zonale dei sindaci del Valdarno Valentina Vadi – perché si dà evidente seguito agli impegni presi dalla Asl. Attendiamo adesso la formazione della commissione di concorso per il ruolo di primario in ginecologia ostetricia che, come garantito in occasione dell’incontro di giovedì 7 dicembre con la nuova direttrice sanitaria Assunta De Luca, si svolgerà tra fine gennaio e inizio febbraio 2024”.

Rimane alta l’attenzione della Conferenza zonale dei sindaci del Valdarno sulla carenza di personale medico.

“Un problema che riguarda diversi reparti come le unità complesse di radiologia e chirurgia per cui le procedure relative ai concorsi per i primari sono state attivate, il pronto soccorso che ha visto, nell’ultimo periodo, un aumento degli accessi a seguito della chiusura del Ps del Serristori o il reparto di oncologia, anch’esso in sofferenza. Restiamo fiduciosi che l’attenzione mostrata nei riguardi del nostro ospedale da parte della direzione sanitaria si concretizzi presto con la risoluzione delle problematiche poste da noi in evidenza”.