Pnrr, C.Fiorentino: al via i primi interventi contro il rischio idrogeologico

Milighetti: L'attenzione al territorio e la sicurezza dei nostri cittadini è stata sempre una nostra priorità

fossi
fossi

Arezzo, 14 febbraio 2024 – L’aggravarsi della crisi climatica ed il succedersi di fenomeni atmosferici estremi sta rendendo non più rinviabile una strategia, anche locale, in grado di contrastare il crescente rischio idrogeologico.

“Il nostro comune con un percorso di progettazione iniziato negli scorsi anni è riuscito ad ottenere nel 2023 oltre 1,5 milioni per l'esecuzione di ben 5 interventi a dimostrazione che attraverso un lavoro di programmazione si possono ottenere importanti risultati a favore del territorio” dichiara il vicesindaco Devis Milighetti.

Su bacini idrografici che hanno subito per alcuni decenni una crescita esponenziale del territorio urbanizzato non basta fermare il consumo di suolo. E’ necessario tornare indietro, restituendo alle aree urbanizzate la capacità di laminare ed infiltrare l’acqua di pioggia. Serve far diventare prassi progettuale e realizzativa il fatto che ogni volta che si mette mano ad una strada, ad un annesso stradale (scoline, rotonde, mezzerie, ecc.), ad un edificio pubblico o privato, ad un opificio industriale, si deve aumentare la capacità di infiltrazione e laminazione delle acque piovane del territorio urbano.

“Attraverso anche una serie di interventi diffusi, è possibile dare un contributo molto significativo alla capacità di ritenzione e infiltrazione delle aree urbane” prosegue il Vicesindaco Devis Milighetti.

Ecco che, in questi giorni sono stati approvati i primi 2 progetti esecutivi e sono pertanto in fase di affidamento alle imprese sia l'intervento di ripristino dell’officiosità idraulica del corso d’acqua appartenente al reticolo di gestione denominato AV29831 in corrispondenza della SR 71 e della ferrovia nel territorio comunale di Castiglion Fiorentino per un importo di 167.000 euro, che l'intervento in corrispondenza dell’attraversamento del Fosso Renello con la viabilità comunale in località Case Rosse dove è presente un manufatto ad arco, palesemente sottodimensionato rispetto alla funzionalità idraulica ed il cui importo dei lavori previsto è pari a 184.000 euro.

Queste opere sono finanziate dal contributo PNRR “Finanziato dall’Unione Europea – NEXTGENERATION EU” – PNRR M2C4 Investimento 2.2.