Palatennis di Bibbiena, completato il lavoro di efficientamento energetico

Vagnoli: “Un intervento da 750 mila euro per l’ambiente, per il futuro e per il benessere degli utenti”

vagnoli
vagnoli

Arezzo, 30 dicembre 2023 – Il Sindaco di Bibbiena saluta l’anno che stiamo lasciando alle spalle con l’annuncio di un altro maxi lavoro chiuso, quello dell’efficientamento energetico del Pala Tennis di Bibbiena. Il Sindaco spiega: “Un altro lavoro terminato, un altro intervento che lascia alle nuove generazioni delle strutture più efficienti e meno impattanti sia dal punto di vista economico che dal punto di vista ambientale. Si tratta di un lavoro molto delicato iniziato un paio di anni fa, con un’interruzione dovuta alla crisi dei materiali. Si tratta di un intervento da 750 mila euro, di cui 400 mila reperiti grazie a un bando della Regione Toscana e 300 mila da fondi del comune, dei quali però la metà ci verranno restituiti dal GSE. Questo significa programmare bene, avere una struttura comunale pro attiva, colloquiare con il territorio e gestire al meglio la presentazione di progetti di valore”. Nello specifico vediamo cosa è stato fatto all’interno e all’esterno della maxi struttura. Innanzitutto un isolamento termico della copertura, con sostituzione dei lucernari; la sostituzione di tutti gli infissi del complesso, rinnovato completamente il sistema di riscaldamento con l’installazione di un fotovoltaico a parete, rinnovo dell’impianto elettrico e installazioni di pannelli solari per l’acqua calda. “La struttura è un perfetto sistema integrato con l’ambiente – dice il Sindaco – con un risparmio di 150 mila kWh e un risparmio di 60 tonnellate di CO2 all’anno di emissioni nell’ambiente”. Vagnoli conclude: “Certi interventi sono possibili solo grazie a un gruppo che funziona come la nostra giunta, a collaborazioni virtuose come quella con l’Associazione Tennis, degli uffici ben organizzati. Ringrazio tutte queste persone che a vario titolo e in vario modo hanno collaborato affinchè potessimo restituire una struttura come questa alla comunità”.