Una bella immagine di Elena Ignesti
Una bella immagine di Elena Ignesti

Firenze, 4 aprile 2019 - Un torneo amatoriale di tennis per aiutare le donne in lotta contro il cancro. Si svolgerà il 6 aprile alle 17, al circolo Asd-gruppo sportivo polizia municipale di Firenze in via Bibbiena, il primo memorial Elena Ignesti. Aveva appena 39 anni Elena quando, quasi due anni fa, se n’è andata, stroncata da quel male che aveva combattuto strenuamente, e senza mai perdere il buonumore. Nel ricordo di questa giovane, amatissima da tutti coloro che l’hanno conosciuta per il suo carattere allegro, la sua generosità e il suo altruismo, scenderanno in campo (contro altri giocatori del circolo e non) le ragazze del Tennis in Rosa, associazione cui sarà devoluto l’intero incasso della manifestazione. La gara, organizzata dal gruppo sportivo della Municipale, e in particolare dal fratello di Elena, Federico, e da Gaia Casati, docente del Tennis in Rosa, è strutturata secondo un torneo doppio misto giallo. In pratica, giocheranno un uomo e una donna, contro un’altra coppia. Coppie che verranno poi ri-sorteggiate ad ogni turno.

All’evento, patrocinato dal Comune e da Unicoop Firenze, parteciperanno anche gli assessori Federico Gianassi ed Andrea Vannucci. Ci saranno i genitori di Elena, Alessandra e Adolfo, i fratelli Federico e Enrico, il piccolo Alessandro, figlio della sfortunata mamma, i colleghi dell’Unicoop di Lastra a Signa, dove Elena lavorava, e i suoi tantissimi amici, sia di Firenze che di Principina a Mare, che per lei era il “luogo del cuore”.

Elena giocava a tennis e avrebbe tanto voluto entrare nella squadra ‘in rosa’. Purtroppo però il male non glielo ha concesso. “Vincerò questa battaglia. Ne uscirò con tanti bei foulard, ma ne uscirò”, questo scriveva sui social appena il cancro iniziò ad affacciarsi. Alessandro aveva appena un anno. E lei era più battagliera che mai. Non poteva essere altrimenti. “Elena è sempre stata una guerriera, sia nel campo da tennis che nella vita. Spirito positivo per natura, ha combattuto fino alla fine col sorriso sulle labbra. Vogliamo ricordarla così, allegra e gioiosa. E soprattutto innamorata di suo figlio e della sua famiglia”, dice Federico. Per partecipare al torneo occorre semplicemente acquistare almeno un biglietto della lotteria (cosa che naturalmente sono invitati a fare anche gli spettatori). In palio, cinque uova di Pasqua. È possibile iscriversi fino al giorno stesso, prima dell’inizio delle gare.
L’iniziativa è organizzata insieme alla Midland sport tennis e alla carrozzeria Peccini.