La spesa direttamente a casa
La spesa direttamente a casa

Firenze, 18 settembre 2019 – L’obiettivo dell’hub del cibo locale è quello di far arrivare i migliori prodotti dalla campagna direttamente a casa, ma anche di consolidare e far crescere una comunità di consumatori consapevoli, attraverso una serie di attività collaterali accomunate dal filo conduttore dell’alimentazione sana e sostenibile. Nasce a Firenze Genuino.Zero, nuovo modo di fare la spesa online che mira a riavvicinare produttori e consumatori, grazie all’aiuto del digitale. E il 21 settembre dalle ore 10.30 alle 19 alle Murate nella sala Pasquini e semiottagono, si terrà la prima Giornata Genuina per conoscere il progetto e i protagonisti, ma anche sperimentare pratiche sostenibili, assaggiare prodotti di filiera corta, fare la conoscenza di piccoli produttori e grandi chef, misurare il proprio ‘quoziente green’ e riscoprire azioni dimenticate come quella di scrivere a mano un biglietto per i propri cari e spedirglielo a casa.

 

Ad aprire la Giornata Genuina alle ore 10.30 l’incontro #Iosonogenuino: dalla campagna alla città, azioni sostenibili alla portata di tutti’. Introduce l’assessore Cecilia Del Re  e sono previsti gli interventi di Elena Nanni di Murate Idea Park, Chiara Brandi ideatrice di Genuino.Zero, Dario Boldrini di Seminaria, associazione ‘in difesa’ dei semi e del contadino che è in ognuno di noi, Chiara Fossombroni di Firenze + Verde, Rossella Bartolozzi, presidente della Fondazione Est Ovest, impegnata nella promozione di un consumo consapevole, Alessandro Prosperi di Postini Fiorentini e Pietro Isolan per Rural Academy/Coltiva!.

 

Spazio al gusto per la sessione pomeridiana dalle 16.30 alle 17.50, intitolata “Dall’orto al Piatto: chef e contadini insieme alla nostra tavola”, che vedrà alternarsi produttori e “trasformatori” di cibo di filiera corta. Dalle arnie di FiordaFiore all’Orto di Vaggio a conduzione familiare, dal Granaio dei Medici che promuove un’economia circolare nel Mugello alla Macelleria Menoni, che porta la tradizione nell’era del digitale, fino a La Tosteria, torrefazione artigianale di Lastra a Signa, e all’Orto Bioattivo, certificato dal botanico Antonio Battiata. A testimoniare l’importanza dei prodotti bio in cucina il collettivo Kitchen Wishes ed Edoardo Tilli, chef di Podere Belvedere. Lo chef Fabio Barbaglini, invece, ne darà una dimostrazione pratica, proponendo un piatto pensato per l’occasione e creato live, in linea con un concetto di cucina naturale premiato a livello internazionale e sviluppato ogni giorno nei ristoranti fiorentini Florence Out Of Ordinary e La Ménagère.

 

Durante tutta la giornata grandi e piccoli potranno partecipare a laboratori di apicoltura (11.30-12), sui semi e le piante (12.15-13), cucina (15-16), caffè (17-18), gestione dei rifiuti domestici (18-18.30). Alcuni produttori della rete Genuino.Zero saranno inoltre presenti per raccontare le proprie realtà e far assaggiare prodotti artigianali come i caprini bio del Mugello, i mieli biologici da fiori speciali, gli ortaggi di stagione, le salse storiche di Apicio, i caffè dal mondo da piantagioni sostenibili, i dolci americani fatti con ingredienti locali e naturalmente i prodotti dell’orto di stagione. Spazio anche a ‘oggetti sostenibili’ come le piante aromatiche e le decorative dall'orto, i panni per la casa in cotone riciclato che eliminano gli inquinanti usa e getta, e gli oggetti per tavola e cucina fatti con oggetti di riciclo.

 

Genuino.Zero nasce da un’idea di Chiara Brandi, digital pr, food blogger e social media strategist, ed è stato selezionato tra i vincitori dell’ultima call dell’incubatore di start-up Murate Idea Park. Con un team tutto al femminile, questo progetto funziona come una sorta di mercato urbano a portata di click: per riempire il carrello di prodotti di filiera corta non serve altro che iscriversi, non c’è un minimo di ordine e si può scegliere se andare a ritirare la spesa in uno dei punti di distribuzione in città o farsela recapitare direttamente a casa, con mezzi a basso impatto ambientale grazie alla collaborazione con Postini Fiorentini.

 

“Nella nostra idea – racconta Chiara Brandi – immaginiamo che Genuino.Zero possa diventare un vero e proprio hub del cibo locale: non solo un momento di scambio e vendita, ma un insieme attività e collaborazioni per promuovere un consumo alimentare locale e sostenibile. Ed è una bella sfida, ma nel nostro territorio ci sono tante realtà che già operano in questa direzione: solo facendo rete possiamo crescere ed evolverci. Oggi il digitale può aiutarci a creare modelli di distribuzione alternativi, dove la tecnologia sostiene il fattore umano”. Il sito genuinopuntozero.it è attivo dallo scorso giugno, in meno di tre mesi ha già coinvolto più di 750 fiorentini che si sono iscritti ed un bel numero di clienti che hanno provato il servizio. La Giornata Genuina è il primo grande evento di una serie che mira a coinvolgere la comunità dei consumatori consapevoli in città”.

 

Maurizio Costanzo