Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Intelligenza artificiale e Data Science: giovani talenti al femminile cercansi

Al via la prima edizione di AIxGIRLS, il primo Tech Camp gratuito. Oltre mille le scuole invitate in tutta Italia

elettra gullè
Cronaca
featured image
Nasce il primo Tech Camp gratuito, completamente “al femminile”

Milano, 5 maggio 2022 - Un camp estivo per avvicinare venti giovani studentesse che stanno terminando la quarta liceo ai temi dell’intelligenza artificiale e dei data science. Le ragazze sono infatti al momento sotto-rappresentate nelle cosiddette materie Stem, ovvero Science, Technology, Engineering, and Mathematics. Ma è all’interno di queste aree che germoglia il futuro, che è qui davanti a noi. Un orizzonte composto da tre mestieri del futuro, ovvero esperti di big data e di intelligenza artificiale e appunto data science. “In questi settori, in cui la tecnologia va a braccetto con la creatività, mancano le donne. C’è invece tanto bisogno di presenza femminile. Basti pensare che in Italia l’occupazione del gentil sesso è ferma al 50%, contro il 62% della media europea. Gli studi ci dicono che occorreranno oltre cento anni per colmare questo divario di genere. Ecco, noi siamo qui per accelerare l’assottigliarsi di questo gap”. A parlare è l’ideatrice e founder di AIxGIRLS Darya Majidi, ceo di Daxo Group e presidente dell’Associazione Donne 4.0. Imprenditrice, scrittrice ed esperta di intelligenza artificiale. Majidi ha presentato la grande opportunità del Summer Tech Camp insieme a Fabio Melisso, ceo di Fineco Asset Management, durante un incontro online moderato da Monica D’Ascenzo, giornalista de Il Sole 24 Ore.

Per creare consapevolezza nei giovanissimi talenti femminili aprendo loro nuovi orizzonti riguardo alle grandi opportunità di impiego offerte dalla trasformazione digitale è nata l’idea di AIxGIRLS, il primo camp gratuito di questo genere che si svolgerà dal 24 al 30 luglio prossimi a Volterra, nello Siaf-Scuola Internazionale di Alta Formazione. Per partecipare c’è tempo fino al 20 maggio. Le studentesse interessate devono autocandidarsi tramite il sito www.aixgirls.it. Sarà insomma una porta aperta verso scenari entusiasmanti, tra laboratori di programmazione di intelligenza artificiale, formazione in aula con professioniste del mondo dell’automotive, dell’healthcare, dell’automazione e della robotica e docenti del calibro di Sara Moccia e Federica Merenda, ricercatrici alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Non mancherà neppure una visita al distretto di intelligenza artificiale di Siena.

Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per attrarre venti giovani cervelli al femminile, in un mondo che parla ancora troppo maschile (basti pensare che solo il 15% dei software che noi utilizziamo sono progettati da donne).Dobbiamo far emergere l’eccellenza femminile, coltivando i talenti attraverso un percorso di inclusione sociale che permetta alle giovani donne di sentirsi inserite in un sistema integrato e paritario”, non ha alcun dubbio Majidi. “La volontà è quella di rafforzare il nostro impegno nella sostenibilità, in particolare sui temi della diversità e dell’inclusione anche attraverso un approccio che vada oltre le scelte di investimento. Il confronto tra sensibilità diverse produce da sempre valore aggiunto. Più ci apriamo alle donne e più ampliamo i nostri angoli di osservazione”, le parole di Fabio Melisso.

AIxGIRLS ha il supporto dell’Associazione Donne 4.0, le cui attività sono dedicate a rendere protagoniste le donne nell’affrontare le nuove sfide globali e costruire con le tecnologie un futuro inclusivo e sostenibile.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?