Maurizio Costanzo
Cronaca

11 ottobre 2023, la giornata mondiale delle bambine e delle ragazze. È allarme reati sui minori

Uno ogni 76 minuti, e aumentano le violenze sessuali

Bambine (foto Getty Images/iStockphoto)
Bambine (foto Getty Images/iStockphoto)

Firenze, 11 ottobre 2023 – Oggi, 11 ottobre, ricorre la Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze. È stata istituita dalle Nazioni Unite nel 2011 per diffondere la cultura del rispetto dei diritti delle più piccole e per dire no alla violenza e alla discriminazione di genere. I reati su minori continuano purtroppo ad aumentare e a segnare nuovi record. Nel 2022 ne sono stati commessi 6.857, uno ogni 76 minuti, con un drastico aumento del 10% dall'anno precedente, quando già il dato aveva superato per la prima volta quota 6 mila. Il peggioramento maggiore riguarda le violenze sessuali, cresciute del 27% in un anno: da 714 nel 2022 a 906 lo scorso anno, per l'89% ai danni di bambine e ragazze. Sono dati, elaborati dal Servizio analisi criminale della Direzione centrale polizia criminale, resi noti dalla Fondazione Terre des Hommes nel Dossier indifesa "La condizione delle bambine e delle ragazze nel mondo" 2023. A confermare la tendenza di crescita è il dato su dieci anni: dal 2012 (5.103 reati) al 2022 i crimini a danni di minori sono aumentati del 34%. Nel corso degli anni, la grande prevalenza di bambine e ragazze tra le vittime non solo è confermata ma anch'essa aumentata, in particolare nei reati a sfondo sessuale: sono state l'89% sul totale nel 2022, erano l'87% l'anno precedente e l'85% nel 2012; sempre nel 2022 sono state il 65% (su un totale di 37) le bambine vittime di prostituzione minorile a fronte del 60% (su 77) del 2012. La prevalenza di vittime di sesso femminile si conferma anche in altre fattispecie di reato, come maltrattamento di familiari e conviventi minori (53%), detenzione di materiale pornografico (71%), pornografia minorile (70%), atti sessuali con minorenne (79%), corruzione di minorenne (76%), violenza sessuale aggravata (86%). Lo squilibrio a danno del genere femminile in varie fattispecie di reato, in particolare in quelli considerati "spia" delle violenze di genere, è confermata anche sulla popolazione presa nel suo complesso: nei dati dello stesso Servizio analisi criminale, le ragazze e donne sono oltre l'82% delle vittime di maltrattamenti contro familiari e conviventi, oltre il 92% di violenze sessuali. Nasce oggi Fabio De Luigi nato l’11 ottobre del 1967 a Santarcangelo di Romagna. Oggi il noto attore comico compie 56 anni. In una delle sue celebri gag ha detto: “Chi è fuori è fuori, chi è dentro è dentro, questa non è la realtà, questo è nascondino”.