Letizia Leviti
Letizia Leviti

Firenze, 19 agosto 2020 - La salute “come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti” è quanto sancisce l'artcolo 32 della nostra Costituzione ed è il tema della quarta edizione del premio giornalistico dedicato a Letizia Leviti, giornalista di Sky (che aveva cominciato proprio alla "Nazione") prematuramente scomparsa nel luglio 2016. Il premio, di 2000 euro ed una targa, verrà assegnato il 12 dicembre in Palazzo Vecchio a Firenze.  Il premio è riservato ai giovani giornalisti under 35 freelance e collaboratori non assunti nelle redazioni.  E' possibile partecipare singolarmente o in gruppo con un solo elaborato realizzato in un formato a scelta: carta stampata, video, online, radio, podcast, webdoc, online. L’elaborato che partecipa al concorso deve essere stato pubblicato tra il primo luglio e il trentuno luglio 2020 su media registrati in Italia.

Il diritto alla salute e la cura delle persone indigenti erano temi cari a Leviti, giornalista di grande umanità e capacità di raccontare la realtà con passione e senza mai dimenticare che al centro delle notizie ci sono sempre delle persone.

La domanda di partecipazione va inviata entro il 10 ottobre e per visionare il bando cliccare qui.

Quest'anno, fanno sapere gli organizzatori dell'associazione Letizia Leviti la giuria vuole valorizzare il lavoro del giornalista che, con un reportage o inchiesta, "ha affrontato con profondità, passione e sincerità il tema della salute pubblica in diverse sfumature, da quella tecnico-scientifica a quella sociale e morale", indagando in particolare cause ed effetti della malasanità.

Il concorso si rivolge, quindi, non solo a reportage e inchieste “sulla pandemia” ma anche “oltre la pandemia”, come: elaborati sulla correlazione tra inquinamento ambientale e malattie, criticità nell’organizzazione e interazione della sanità pubblica con quella privata, problematiche specifiche e strutturali del settore sociosanitario, cause di cattiva gestione e di inefficienza del settore sanitario, esempi virtuosi, confronto tra modelli di organizzazione, analisi delle norme e delle competenze nazionali, regionali e locali, scenari e prospettive del settore sanitario e sociosanitario, i volontari della salute, etica e salute, la salute del prossimo, salute e verità. Inoltre la verifica delle fonti insieme al lavoro di ricerca sarà fondamentale per la valutazione della giuria.