L’attore pisano Roberto Farnesi, che attualmente è impegnato con la fiction della Rai dal
L’attore pisano Roberto Farnesi, che attualmente è impegnato con la fiction della Rai dal

Pisa, 23 ottobre 2019 - Dopo la sua prima volta in tribunale, sul banco dei testimoni (come parte offesa), l’attore Roberto Farnesi, 50 anni, pisano, è già tornato sul set della fiction «Il paradiso delle signore» in onda su Raiuno. Ma in tribunale a Pisa, davanti il giudice Beatrice Dani, la storia che ha dovuto raccontare è stata di tutt’altro tenore rispetto a quelle che interpreta, anche se nei racconti della soap si parla di amori, speranze e le delusioni che ruotano attorno al primo grande magazzino per signore nella Milano a cavallo tra gli anni ’50 e ’60. Farnesi è stato sentito nell’aula penale come vittima di stalking da parte di una fan: una 48enne, residente in provincia di Benevento, sotto processo per non aver dato tregua all’attore dopo essersi invaghita di lui. Lo pedinava, secondo l’accusa, nel ristorante di cui l’attore è proprietario a Pisa, e non gli dava pace sui social, cambiando account, dopo che Farnesi la bloccava.

«Quello che avevo da dire l’ho detto in aula – spiega l’attore –. Il processo è in corso e non rilascio dichiarazioni sull’argomento: si parla di fatti gravissimi». «Ora sono Roma – aggiunge – dove fino ad aprile sarò impegnato in questa serie che va in onda tutti i giorni. sono completamente assorbito da questo lavoro e anche per quanto riguarda il cinema non ho preso impegni».

A suo agio nei salotti televisivi, davanti ai ciak, spesso paparazzato da siti di gossip, Farnesi ha dovuto però adattarsi per una manciata di minuti all’ambiente austero del tribunale: è stato lui è querelare, da quanto si apprende, la 48enne quando capì che la donna era stato nel giardino della zona cui l’attore vive a Pisa e quando, fuori Toscana, la «fan innamorata» avrebbe preso una camera d’albergo vicina a quella dell’attore. «E’ stata la mia prima volta in tribunale – aggiunge - Sono parte offesa: non ero emozionato, sono cose, purtroppo, che fanno parte della vita». L’imputata avrebbe ammesso di aver sbagliato sottolineando però di essere stata illusa dall’attore.