Da sinistra De Masi, Pini, Marzullo e Pardo
Da sinistra De Masi, Pini, Marzullo e Pardo

Minori (Salerno), 11 agosto 2020 - Il ricordo di Franca Valeri, l’omaggio agli eroi Covid e a quanti sono stati impegnati sul fronte pandemia. E poi libri, interviste e grandi ospiti: è stata un’intensa due giorni di eventi quella che si è tenuta in Costiera Amalfitana, a Minori. La prima ha visto ospite Vladimir Luxuria, in piazza Cantilena, per il secondo evento di Anteprima Gustaminori. Luxuria è stata intervistata davanti a un folto pubblico da Gigi Marzullo, e ha ricordato la grande Franca Valeri recentemente scomparsa, una vita per la tv, il teatro e il cinema.

Durante la serata di ieri invece, sempre in piazza Cantilena, Gigi Marzullo ha presentato il suo ultimo libro “Non ho capito la domanda”. La serata è stata presentata dal giornalista Pierluigi Pardo. Sul palco anche la direttrice del quotidiano La NazioneAgnese Pini e il sociologo Domenico De Masi. Presente alla serata anche Antonio Manzo, direttore del quotidiano “La Città” di Salerno.

 

“L’intelligenza dei marinai è quella di saper sopravvivere alle tempeste – ha affermato Manzo – e la Costiera ha davvero dato una grande lezione”. In una Costiera Covid Free, che da subito ha puntato sulla sicurezza, si è parlato anche di come si sta affrontando il periodo post lockdown:  “La Costiera Amalfitana è sicuramente uno dei luoghi più belli al mondo. C’è sicurezza ovunque – ha dichiarato Pierluigi Pardo – lo si vede anche sui traghetti, e non solo, con un livello di attenzione davvero alto”.  

 

Costiera è sinonimo anche di cultura. “La Costiera punta sul teatro, sulla musica classica, sul cinema, sulla cultura per animare questa estate particolare che deve rappresentare il lancio per un’ampia ripresa turistica, e riconquistare quei suoi segmenti di mercato classici”, ha detto Andrea Reale, delegato alla Sanità della Conferenza dei sindaci della Costiera Amalfitana e sindaco di Minori, che ha ricordato quanto, nell’anno del Covid, la ‘sicurezza’ sia alla base del turismo: “Tutti i Comuni – ha aggiunto - si sono attrezzati per poter presentare una Costiera Amalfitana in sicurezza”. “In questo luogo naturalisticamente perfetto e vivace, c’è il contatto con il bello. E dopo questi mesi di lockdown – ha dichiarato la direttrice de La Nazione, Agnese Pini – la Costiera è resa ancora più suggestiva dalla voglia che abbiamo tutti di riscoprire il contatto con la natura, con il bello: e qui si trova davvero un compendio di tutto questo”.

 

Nell’estate dell’anno del Covid, la Costiera Amalfitana c’è, reagisce e non mancano i turisti, tanto italiani quanto stranieri, spagnoli, francesi, inglesi, tedeschi, austriaci e anche americani. “La Costiera sta reagendo sta avendo una reazione saggia, intelligente – ha affermato il sociologo Domenico De Masi – dimostrando una pazienza che è propria di questo popolo straordinario”. “Come fa a rimanere sempre uguale, diventando anche diversa, in tutti questi anni? La risposta – spiega  Gigi Marzullo - è che la Costiera ha una certa magia, e alla magia non si dà spiegazione. È accogliente, bella ieri, bella oggi e bella sarà domani, di una bellezza indistruttibile, indomabile.  Bella artisticamente e paesaggisticamente perché ha un’anima e calore umano che si respira”. La colonna sonora delle due serate è stata creata dalle note del pianoforte di Roberto Ruocco.

 

Ma, accanto agli appuntamenti culturali, la Costiera ha reso anche omaggio a coloro i quali sono stati impegnati sul fronte pandemia. E ieri sera ad Agerola è stata anche la volta di una serata dedicata agli uomini e alle donne che hanno lavorato e tutt’ora lavorano intensamente sul fronte pandemia. Al parco della Colonia Montana, il premio speciale Festival Agerola a Paolo Ascierto. ‘Uomini e miti – unplugged’ ha visto la partecipazione di Paolo Ascierto, Gianni Occhiello, Enzo Perone Capone & Bungtbangt.

 

“È stata un’edizione diversa, con un concetto di ospitalità distante, ma cortese. Abbiamo avuto due sole location, allestite in completa sicurezza con posti a sedere limitati, l’obbligo della prenotazione e misure di precauzione da rispettare. Il Festival è il nostro attrattore turistico -  ha dichiarato Tommaso Naclerio, assessore al Turismo del Comune di Agerola -  è la sublimazione dell’efficace brand #suisentierideglidei. Quest’anno punta ad esserlo ancora di più, perché c’è bisogno di infondere fiducia e stimoli ad un comparto turistico, purtroppo in sofferenza”. E gli appuntamenti d’eccezione non mancano: a Maiori il Teatro sul Mare, il 13 agosto è la volta di Biagio Izzo mentre il 20 arriverà Vincenzo Salemme. Intanto è stato grande il successo anche per i sentieri naturalistici dei Limoni, degli Dei, Valle delle Ferriere. L’estate prosegue dunque ricca di appuntamenti da non perdere, con tanti eventi su tutta la costa d’Amalfi il cui programma è su www.girocostiera.com.

 

Maurizio Costanzo