8 maggio 2023, la giornata della Croce Rossa in onore dei volontari che aiutano il mondo

Tutto nacque durante la sanguinosa battaglia di Solferino

Una volontaria (foto Ansa)

Una volontaria (foto Ansa)

Firenze, 8 maggio 2023 - Ricorre oggi, 8 maggio, la Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, istituita in occasione dell'anniversario della nascita del suo fondatore Henry Dunant. Per celebrarla, la Croce Rossa ha messo in campo numerose iniziative per riconoscere il prezioso lavoro dei tantissimo volontari impegnati in attività che portano avanti senza sosta in tutto il mondo. Tutto ebbe origine il 24 giugno del 1859, durante la sanguinosa battaglia di Solferino. Combattuta fra l'esercito austriaco e quello franco-sardo, fu l’atto finale e conclusivo della seconda guerra d'indipendenza. Henry Dunant, uomo d'affari svizzero che si era recato in Lombardia per incontrare Napoleone III per affari, fu testimone proprio di questa battaglia, e rimase sconvolto dal numero impressionante dei feriti e dei morti. Ma soprattutto dal fatto che essi venissero abbandonati a se stessi sul campo di battaglia.

Dunant cercò invano medici, chirurghi e infermieri che potessero alleviare le sofferenze di tanti uomini; improvvisandosi infermiere, radunò uomini e donne, procurò acqua, cibo, biancheria e bende, ritornò sui campi di battaglia per raccogliere feriti. Nonostante tutto era ben consapevole dell'insufficienza dei soccorsi in rapporto alle necessità. Dopo la fine della guerra, Dunant tornò a Ginevra, ma non riuscì a dimenticare le atrocità viste. Raccontò quella esperienza nel libro Un souvenir de Solferino. Anni dopo, insieme ad altri quattro cittadini svizzeri (Gustave Moynier, Henry Dufour, Louis Appia e Theodore Maunoir) creò il Comitato ginevrino di soccorso dei militari feriti, detto Comitato dei cinque, predecessore del Comitato Internazionale della Croce Rossa. Proprio perché Jean Henri Dunant, letterato e filantropo svizzero più noto come Henry Dunant, promosse la fondazione della Croce Rossa nel 1864, venne insignito del Premio Nobel per la Pace nel 1901. Nasce oggi Cristina Comencini nata l’8 maggio del 1956 a Roma. Celebre scrittrice, regista, sceneggiatrice e drammaturga. È stata nominata all'Oscar nel 2006 per il miglior film straniero con "La bestia nel cuore". Nel libro omonimo ha scritto: “Gli italiani sono molto considerati, ma l'Italia è un paese di cui non hanno più sentito parlare. Se si esclude qualche vittoria all'Oscar, le domande che ti pongono risalgono sempre al Cinquecento o giù di lì”.