Traffico
Traffico

Firenze, 13 luglio 2020 - È boom di patentati in Toscana, che raggiungono quota 2,5 milioni. Aumenta dunque il numero di toscani con la patente di guida: è quanto emerge dallo studio realizzato da Facile.it che, analizzando i dati ufficiali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha scoperto come negli ultimi anni il numero di residenti in Toscana con un documento di guida attivo sia cresciuto arrivando, al 31 dicembre 2019, a quota 2.519.060, vale a dire circa 20mila in più rispetto al 2017 e, addirittura, quasi 214mila in più se confrontato con il valore del 2010.

In Toscana il rapporto tra numero di patenti di guida e numero di abitanti over 14, che si attesta a 76,3%, risulta essere più alto rispetto al valore nazionale (73,9%); ma come sono distribuite le licenze di guida nella regione e come sono cambiate nel corso degli ultimi anni? Ecco i risultati dell’analisi di Facile.it. Guardando alla distribuzione delle patenti tra le province toscane, il primo posto della graduatoria è occupato da Firenze, che da sola conta quasi 661mila licenze di guida, vale a dire il 26,2% del totale; seguono le province di Pisa, dove i guidatori abilitati sono quasi 290mila (11,5% del totale) e di Lucca, con circa 275mila patenti attive (10,9%). Continuando a scorrere la classifica, al quarto posto si posiziona Arezzo, con più di 235mila licenze di guida (9,3%), seguita dalle province di Livorno, che conta più di 227mila patenti attive (9%), di Pistoia, dove gli automobilisti abilitati sono quasi 198mila (7,8%) e di Siena, con più di 180mila licenze di guida (7,2%). Chiudono la graduatoria le province di Prato, con quasi 170mila licenze di guida (6,7%), quella di Grosseto, con circa 150mila patenti attive (6%) e di Massa-Carrara, dove i documenti di guida sono più di 132mila (5,2%). Se si analizza il rapporto tra numero patentati e popolazione residente, in questo caso la graduatoria vede al primo posto la provincia di Lucca, dove il 79,8% degli over 14 ha un documento di guida attivo, seguita da quella di Pisa (78,5%) e quella di Arezzo (77,6 %).

Al quarto posto si posizionano, a pari merito, Siena, Livorno e Pistoia, dove la percentuale è pari al 76,4%. Secondo l’elaborazione dei dati ufficiali del Ministero, le aree con il rapporto più basso tra licenze di guida e residenti sono a pari merito, nella regione, le province di Grosseto e di Prato, dove il 75,9% dei cittadini over 14 ha una patente; seguono la provincia di Massa-Carrara (75,6%) e quella di Firenze, dove la percentuale si ferma al 74%. Analizzando l’evoluzione del numero di documenti di guida presenti nelle province toscane dal 2017 a fine 2019 emerge che le patenti attive sono aumentate in tutte le aree della regione. In valori assoluti, al primo posto si trova la provincia di Firenze, che ha registrato un aumento di 6.938 documenti di guida, seguita da Pisa (+2.830), Pistoia (+2.103) e Livorno (+1.773). Al quinto posto si posiziona la provincia di Prato (+1.756); a seguire Lucca (+1.705) e Arezzo (+1.253). Chiudono la graduatoria toscana le province di Siena, dove l’aumento è stato di 967 documenti di guida, di Grosseto (+527) e quella di Massa-Carrara, dove i patentati sono solo 204 in più rispetto al 2017. 

 

Maurizio Costanzo