Eziolino Capuano
Eziolino Capuano

Arezzo 8 ottobre 2015 - ERA SOLO un'amichevole, ma francamente si rimane un pò stupiti della sconfitta dell'Arezzo mercoledì a Lucignano, ottima squadra di Promozione per carità, ma ben tre categorie sotto gli amaranto. Il più arrabbiato era il tecnico Capuano che in conferenza stampa ha detto: "Capisco il campo stretto, che abbiamo fallito tantissime occasioni, che le motivazioni non potevano essere al top e inoltre complimenti al Lucignano, ma non si può perdere con una formazione di Promozione. E allora stamattina ho convocato la squadra in campo alle 7,30, perché quello che ho visto ieri sera mi ha fatto infuriare. I giocatori erano a testa bassa ma devono imparare. Oggi doppio allenamento, in mattinata e nel pomeriggio".

Capuano è contrariato anche per l'infortunio di Feola: "E' un giocatore con caratteristiche uniche per noi, purtroppo non giiocherà con la Carrarese anche se non è un infortunio grave e potrebbe già esserci la prossima gara. Al suo posto schiererò Pugliese".

In attacco tornerà Cori dall'inizio?. "A Savona era in panchina, sta molto meglio anche se non ha ancora ovviamente i novanta minuti pieni nelle gambe. Vedrò gli ultimi allenamenti poi deciderò se farlo giocare dall'inizio e magari a gara in corso".

La Carrarese? "E' un'ottima squadra, che finora non ha mai perso. Ha giocatori importanti, fra questi Erpen e Dettori che sono stati protagonisti con noi l'anno scorso e in più la Carrarese ha avuto il via libera per Infantino, attaccante importante. Sarà una gara molto difficile ma noi vogliamo vincere la prima in casa dopo tanta sfortuna".

Fausto Sarrini