Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Il portiere nella bufera è un ex del Terranuova

Burzagli del Figline al centro delle polemiche per i gol farsa presi ad Altopascio. L’anno scorso giocava nella formazione biancorossa che ora punta alla serie D

Una brutta, bruttissima pagina di calcio, che finirà anche sul tavolo della Procura Federale. Quello che è accaduto mercoledì pomeriggio allo stadio di Altopascio tra Tau Calcio e Figline, gara dei i play off di Eccellenza, non finirà al 90’, dopo l’annuncio del presidente del Livorno Paolo Toccafondi, che insieme alla società lucchese, presenterà un esposto. I gialloblù perdevano 3-1 e in pieno recupero, hanno subìto due reti da "Scherzi a Parte". Protagonista in negativo la difesa, tra cui il portiere valdarnese, Vanni Burzagli (nella foto), che lo scorso anno era a Terranuova. Ex terranuovese anche l’allenatore del Figline, Marco Becattini, insieme allo staff. Due gol incredibili, che costringeranno il Livorno, altra contendente, per una questione di differenza reti, a vincere l’ultima partita con il Tau per essere promosso direttamente in serie D insieme al Figline. In caso di parità ci sarebbe uno spareggio tra gli amaranto e i gialloblù del Valdarno, con i lucchesi direttamente nella serie nazionale. In caso di vittoria del Tau a passare sarebbero questi ultimi e i valdarnesi. A mettere un carico da 11 sulla vicenda, mercoledì sera, ci ha pensato proprio la società della lucchesia.

"Questi comportamenti sono fuori dalla nostra cultura sportiva – ha detto in una nota ufficiale – Siamo spiacenti del comportamento dei nostri avversari che, sul 3-1, hanno deciso di smettere di giocare fornendo un brutto spettacolo a tutti i tifosi accorsi sugli spalti dello stadio di Altopascio. Ci dispiace molto che fra questi ci fossero anche i ragazzi delle nostre scuole calcio che oggi hanno avuto un esempio di ciò che il calcio non deve essere. Forse siamo stati ingenui, ma abbiamo continuato a onorare il campo e giocando senza fare calcoli. Le immagini degli ultimi dieci minuti sono chiare e pertanto la società sta valutando, assieme ai propri avvocati, le azioni da intraprendere per tutelare la propria immagine nonché quella di tutto il movimento". E ieri pomeriggio il presidente del Livorno Paolo Toccafondi ha annunciato che, congiuntamente alla società Tau Calcio, si rivolgerà alla Procura Federale.

Non possiamo conoscere l’epilogo di questa storia, che comunque non avrà ripercussioni sul cammino del Terranuova Traiana, che seguirà un suo percorso autonomo. In caso di vittoria domenica con la Lastrigiana, i biancorossi infatti giocheranno uno spareggio con andata e ritorno contro una squadra marchigiana. Se dovessero passare il turno, affronteranno una compagine umbra o emiliana.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?