Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Un altro passo verso la A1: il Bruschi Galli vince la prima semifinale

Le ragazze sempre al comando nei quattro tempi contro la Vigarano Mainarda. Ora in trasferta possono staccare il biglietto per la finale

Maria Bove in azione: per la Bruschi Galli altro test da non fallire questa sera in vista del salto di categoria
Maria Bove

Arezzo, 14 maggio 2022 - Un passo verso la A1, un passo verso il Paradiso della grande pallacanestro. Stasera al Palagalli si è svolta la prima semifinale play off. Si affrontavano la Bruschi Galli e la Pallacanestro Vigarano Mainarda, squadra di Ferrara. E il risultato è stato in equivocabile: la Galli ha vinto 65 a 49. Dominando l'incontro e prevalendo in tutti e quattro i tempi della partita.

Ora dovranno strappare il passaporto per la finalissima nei prossimi incontri: un'altra vittoria e i giochi sono fatti, essendo la sfida al meglio delle tre partite. In caso di sconfitta, quindi ci sarebbe un vero e proprio spareggio

Il secondo ‘round’ mercoledì 18 a Vigarano, l’eventuale ‘bella’ sabato 21 maggio, ancora al Palagalli. Nei quarti la Bruschi Galli ha battuto il Cus Cagliari nelle prime due gare, ed altrettanto ha fatto la Pall. Vigarano con Firenze.

L’altra semifinale è tra la compagine siciliana Alma Patti e l’umbra Bottega del Tartufo di Umbertide, che si disputerà domani con palla a due alle 18. «Le squadre giunte alla semifinale – sostiene coach Alberto Matassini – sono quelle che hanno saputo gestire meglio le prime gare dei play-off. E sono tutte competitive. La Bruschi è pronta ed intende partire bene, perché farà di tutto per conquistare la finalissima». Detto e fatto, la promessa è stata mantenuta.

Matassini nei dieci giorni di preparazione alla partita con l’Umbertide ha basato gli allenamenti soprattutto sulla velocità nel portare la palla e sulla repentina esecutività nelle conclusioni a canestro. Un lavoro stressante, ma che ha dato i suoi frutti, perché le stellate sono apparse in grande condizione fisica e mentale. Ovviamente Matassini non ha trascurato il suo punto forte, la difesa, dove sono baluardi la Olajide, Bove, Peresson Cijvanovic e Lazzaro.

Il patron Salvatore Argirò era ottimista: «Se vogliono far onore alla maglia che indossano vinceranno, hanno grandi capacità». E così il diesse Andrea Franchini: «Vigarano è un avversario di tutto rispetto, ma non lo temiamo. Credo che le nostre ragazze giocheranno bene». E' andata così. Ora navigatore sul ferrarese.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?