SAN GIOVANNI La Mostra Mondiale dei Presepi, XVIII Rassegna d’ Autore, riapre i battenti al pubblico, dopo quasi 20 mesi di chiusura per la pandemia. L’inaugurazione sabato 4 dicembre alle 17, alla presenza delle autorità cittadine, nel pieno rispetto delle norme sanitarie di contrasto al Covid 19. Il tema del 2021 è "Il cielo in una stalla". Un...

SAN GIOVANNI

La Mostra Mondiale dei Presepi, XVIII Rassegna d’ Autore, riapre i battenti al pubblico, dopo quasi 20 mesi di chiusura per la pandemia. L’inaugurazione sabato 4 dicembre alle 17, alla presenza delle autorità cittadine, nel pieno rispetto delle norme sanitarie di contrasto al Covid 19. Il tema del 2021 è "Il cielo in una stalla". Un titolo centrato in pieno dai due titolari dei presepi, Giuseppe d’Orsi e Pino Polcaro. I due appassionati nel loro viaggiare nei cinque continenti alla ricerca di originalità di presepi, ne hanno acquistati oltre mille pezzi. La sede della grande manifestazione natalizia è la Cappella del Pellegrino, piano terra della Basilica di Maria Santissima delle Grazie di San Giovanni. La particolarità dell’evento del Natale 2021 è data dal fatto che ad ogni Natività, sarà affiancato un disco natalizio di cantanti italiani ed internazionali, che hanno cantato il Natale, quali Andrea Bocelli, Raffaella Carrà, Jane Last, Charles Asnavour, Albano e Romina, Frank Sinatra, Luciano Pavarotti, Annie Lennox, Bob Dilan, Elvis Presley, Mina, Ella Fitzgerald, Michael Bublè e tanti altri.

Le prenotazioni sono già aperte e ne stanno arrivando per visite scolastiche. Quindi, saranno le canzoni natalizie ad accompagnare i visitatori nel meraviglioso viaggio nel mondo dei Presepi. L’esposizione chiuderà il 9 gennaio 2022. Telefono per prenotazioni 333-2347178. L’ingresso è libero. Giuseppe D’Orsi annuncia: "Nel frattempo abbiamo confermato la nostra partecipazione alle seguenti mostre: Verona, Gubbio, Anghiari, Montevarchi, e per la prima volta a Villa Barberino di Meleto Valdarno, frazione del comune di Cavriglia". Nell’ultima rassegna dal titolo "La Natività nell’arte" i visitatori sono stati oltre 16mila.

Giorgio Grassi