Porta Trento e Trieste
Porta Trento e Trieste

Arezzo, 7 maggio 2019 - Porta Trento Trieste è tornata al suo antico splendore. Merito di un lungo percorso di restauro voluto dall’Amministrazione Comunale di Arezzo che ha ridato nuova luce all’imponente struttura realizzata nel 1816 in onore del Duca Ferdinando III di Lorena. Per questo, sabato 11 maggio alle 11, è in programma la cerimonia di inaugurazione della “rinata” Porta Ferdinanda, a pochi giorni dalla conclusione del restauro.

In occasione del taglio del nastro sarà presente il vicesindaco e assessore alla Giostra Gianfrancesco Gamurrini, il rettore del Quartiere Maurizio Carboni e una compagine di figuranti in costume. La cerimonia vedrà, inoltre, la presenza del Gruppo Sbandieratori di Arezzo: gli alfieri aretini, presieduti da Giovanni Bonacci e guidati dal direttore tecnico Stefano Giorgini, faranno gli onori all’ingresso della Porta con dei giuochi di bandiera, mentre i musici scandiranno la cerimonia con gli squilli del repertorio giostresco, tra cui il celebre cantico “Terra d’Arezzo”.

“Porta Trento Trieste adesso è più bella che mai – ha commentato il rettore Maurizio Carboni – non possiamo che fare un plauso all’Amministrazione Comunale per un intervento che ha ridato vita non solo all’antica porta ottocentesca, ma anche alle mura medicee che comprendono il bastione di San Giusto, altro baluardo del nostro Quartiere.

Sabato i  vessilli di Posrta Sant'Andrea, insieme alle bandiere degli alfieri aretini, sventoleranno davanti a quella che, per i quartieristi, nell’immaginario è la mitica Porta Sant’Andrea”. Alle 16 la giornata roseguirà con l’iniziativa “Quartieri Aperti” a cura di Confguide Arezzo (che sarà presentata mercoledì 8 maggio in Confcommercio), con un itinerario gratuito e aperto alla cittadinanza alla scoperta delle strade, dei monumenti e degli edifici storici del Quartiere di Porta Sant’Andrea.

Il percorso partirà dall’Anfiteatro Romano, per poi procedere verso la Chiesa di Sant’Agostino, via della Minerva dove si trova la chiesa di San Gemignano e scendere in piazza San Giusto per ammirare la Porta Trento Triste da poco restaurata. Il finale sarà nella sede di via delle Gagliarde nella sala d’armi “Enzo Piccoletti” e nel museo storico. La guida turistica sarà Susanna Buricchi. A fine tour sarà offerto un aperitivo a tutti i presenti alla “Vineria Al 10” di piazza San Giusto.