Firenze, 13 ottobre 2017 - La procura di Firenze ha chiesto al giudice per le indagini preliminari il giudizio immediato per Roberto Ferracci, 53 anni, l'albergatore di Spello che il 25 settembre scorso assalì nel loro ufficio due magistrati del tribunale civile di Perugia, Francesca Altrui e Umberto Rana, colpendoli a coltellate. È accusato di tentato omicidio. L'uomo, armato di due coltelli da cucina, ferì i due magistrati della sezione fallimentare e anche un impiegato, quindi venne arrestato dalla polizia. Ora è in carcere a Perugia. Nella ricostruzione del fatto sembra che Ferracci abbia agito a seguito dell'esito sfavorevole di una controversia aperta da una società di famiglia con la banca Unicredit e che abbia ritenuto responsabile di questo la giudice Altrui, che raggiunse in ufficio dove la accoltellò con più fendenti. In suo soccorso arrivò dall'ufficio accanto il giudice Rana, raggiunto da una coltellata al petto. Per il pm le prove sono evidenti, quindi è stata fatta richiesta di giudizio immediato.