Prato, 17 luglio 2017 - «SONO stati evidenziati nel corso del sentiero alcuni luoghi particolari dove le musiche più audaci potranno essere udite, quindi, se sei pronto ad affrontare qualcosa di forte e sconvolgente, affrettati a prepararti ed unisciti a noi, che la foresta non ha mai suonato così bene...».

PIÙ O MENO era questa, sul web, la presentazione del rave party che prendeva il nome di «Forestdelic records label party» interrotto sabato notte dai carabinieri sui monti sopra Montale, al confine con Cantagallo. I miltari sono intervenuti con la Radiomobile del Nucleo operativo della Compagnia di San Marcello Pistoiese, insieme alla Stazione di Montale e con il supporto del Nucleo Cinofili di Pisa San Rossore. I carabinieri, nei giorni scorsi, avevano saputo del rave party organizzato a Tobbiana con l’intento, come avviene di solito, di radunarsi con le auto per ascoltare musica ad altissimo volume. Questo genere di raduni normalmente avviene in zone molto lontane dai centri abitati e spesso boschive.

IL RAVE si svolgeva a Monteacuto, un punto molto alto e molto lontano da Tobbiana. Le pattuglie dell’Arma hanno eseguito numerosi controlli di persone e veicoli e diverse perquisizioni personali. Un’attività che ha consentito di arrestare un giovane della provincia di Pisa (F.M, 22 anni, di San Miniato). E’ stato trovato in possesso, a fini di spaccio, di tre grammi di metanfetamina in cristalli già suddivisa in sette dosi nonché quattro grammi di marjuana, suddivisa in tre involucri. Lo stupefacente è stato sequestrato mentre il giovane è stato accompagnato in carcere. Diversi i giovani che sono stati poi segnalati alla prefettura come consumatori di stupefacente. Dodici in tutto tra i 17 e i 34 anni, provenienti da tutta la Toscana e che sono stati trovati in possesso, per uso personale, di hashish o marjuana per un peso complessivo di trenta grammi trenta. La droga è stata sequestrata.

FONDAMENTALE l’intervento del cane antidroga con i colori dell’Arma: Roy, che con il suo conduttore è riuscito a individuare chi aveva addosso le sostanze. Nel corso della nottata sono stati controllati 52 veicoli e identificate complessivamente 194 persone. La gente di Tobbiana si è accorta del trambusto perchè uno dei posti di blocco era stato predisposto della piazza del paese e perchè sono stati visti giovani scendere a piedi a valle.