Pistoia, 11 febbraio 2018 - Un lutto che ha colpito un intero paese, un giovane di appena 28 anni che se ne va lasciando una comunità nel dolore. Casalguidi piange la morte di Alessandro Fiaschi, scomparso per un male raro e incurabile che non gli ha lasciato scampo. Catechista della parrocchia di San Pietro e da sempre impegnato come animatore di bambini e ragazzi (recentemente anche all’oratorio Piergiorgio Frassati, aperto da poco in via Pollacci), Fiaschi ha lottato contro un male raro che pare negli ultimi anni abbia colpito altri tre giovani del Paese.

Per il grave lutto la giunta del Comune di Serravalle ha deciso di annullare il carnevale di Casalgrillo, manifestazione storica in programma per oggi, rinviata per rispetto della famiglia del giovane, a domenica prossima. Ad annunciarlo su internet l’assessore Benedetta Vettori: «A causa del grave lutto che ha colpito la nostra comunità, comunichiamo che il Carnevale è rimandato a domenica prossima 18 febbraio». Decine i commenti di cordoglio.

La notizia della morte del catechista si è sparsa in paese sabato sera. Immediato il tam tam nei canali social dove, nonostante l’età, il giovane non era iscritto. Incredulità generale davanti all’ennesimo lutto, davanti alla morte di un ragazzo buono, amato da tutti e sempre presente nelle iniziative che venivano organizzate in Paese. «Ci ha lasciati uno dei giovani migliori di Casalguidi» scrive chi ha avuto modo di conoscerlo nella sua breve vita. «Casalguidi intero piange la tua prematura scomparsa, e noi non ci diamo pace per la grave perdita ricordando la persona che sei stato, e l’ amico insostituibile che eri». L’utima saluto ad Alessandro verrà dato domani pomeriggio alle 15, nella chiesa di Casalguidi. Parteciperanno tutti i bambini del catechismo ma anche i tantissimi giovani che lo hanno incrociato nella loro vita.