Montecatini, 9 luglio 2017 - Insieme contro la violenza di genere con «La partita della solidarietà» al Mariotti. Mercoledì 12 luglio «Le vie dello shopping In Montecatini» in collaborazione con l’assessorato alle politiche sociali, l’assessorato al commercio del Comune di Montecatini organizza un grande evento a scopo benefico contro la violenza sulle donne.

Protagonista della giornata sarà la Nazionale Italiana Calcio Deejay, composta da deejay di fama internazionale e guidata dal suo fondatore e presidente Guido Gheri di Radio studio 54 che affronterà una squadra composta da personaggi del mondo delle istituzioni e dello sport: parteciperanno il magistrato Jacqueline Magi, la psichiatra Lisa Guidi, gli assessori Helga Bracali, Alessandra De Paola di Montecatini, l’assessore Lida Bettarini di Pieve a Nievole, l’assessore Elena Sinimberghi del Comune di Monsummano.

Dopo la partita al Mariotti che comincerà alle 17 e 30, la serata in piazza del Popolo con grande musica grazie a Gheri Guido e i dj di grande fama che è riuscito a portare a Montecatini: «Abbiamo grandi nomi – ricorda – e siamo veramente felici di prendere parte ad un evento contro la violenza alle donne».

A partire dalle 21.30 ci saranno le premiazioni delle squadre e dalle 22 la piazza si trasformerà in una disco arena sotto le stelle con l’esibizione dei Deejay della Nazionale di Calcio: Stefano Noferini, Jack Mazzoni, Alien Cut, Silvano Del Gado, Ricky Le Roy, Marco Cavax, Dj Ross, Wlady, Provenzano DJ, Leandro Da Silva Dj, Asco, Dj Andrea Giuditta - Imperiale, Gian Nobilee, Jamis, Ricky Rinaldi deejay, Alessandro Matteoli Aka Spazialex si alterneranno alla consolle sul palco. Il presidente Ccn di Montecatini Claudio Chimenti si è detto molto orgoglioso dell’iniziativa nella notte dello shopping montecatinese con le aperture serali di Sere d’Estate. Soddisfazione anche degli assessori Helga Bracali e Lida Bettarini in campo contro la violenza di genere.

Il magistrato Jacqueline Magi ha ricordato: «L’evento è ad offerta libera per sostenere lo sportello Anna Maria Marino di Prato. Tutto nacque da un’idea mia, di Anna Massi ed Ennio Rucco: fare uno sportello di accoglienza per le donne. Per ora però a Montecatini manca la sede. A Prato, invece, e ad Agliana, siamo riusciti ad avere una sede gratuita grazie a pubblica assistenza e misericordia. Pensiamo però che il 50% delle utenze viene dalla Valdinievole. Lo sportello fa parte dell’associazione nazionale «Senza veli sulla lingua» fondata anni fa dall’avvocato Ebla Ahmed, insieme ad altri tre soci fondatori, offre assistenza medico-legale alle vittime di violenza di genere. Sono 8 sportelli in tutta Italia, tra cui quello di Roma, che fa capo al criminologo Marco Strano. Le persone che chiedono aiuto a «Senza veli sulla lingua» possono contare su un team di legali altamente qualificati, oltre a commercialisti, psicologi, counselor e mediatori culturali.