Carrara, 5 febbraio 2018 - Cordoglio in città (e non solo) per la morte, all’ età di 89 anni, di Roberto Orlandi. Orlandi era il decano degli autotrasportatori del marmo di Carrara e l’erede, insieme ai fratelli Carlo, Emilio e Franco, dell’impresa di trasporti fondata nel 1900 dal nonno. Nonno Augusto, ricordiamolo, portava il marmo sui carri: dalle cave al piano, trainati da buoi di Razza Chiarita e dalle segheria ai pontili del porto le lastre sui carri detti “Mambruca” trainati dai cavalli. Roberto Orlandi ebbe una grande idea. Subito dopo l’ultima guerra, poco prima del 1950 acquistò nel deposito del materiale usato bellico americano a Tombolo (Livorno) i camion “White” a tre assi. Ristrutturati artigianalmente rialzandone gli assi e facendo altre modifiche questi veicoli, nati per il trasporto truppe e materiali bellici, diventarono camion per il trasporto del marmo in blocchi. Erano tempi duri. Per guidare questi camion sui ravanelli di cava occorreva avere tanto coraggio, come ricorda il film del 1953 “Vite vendute e/o il Salario della paura” del regista Henri Georgus Clouzot con il grande Yves Montand. E in quegli anni purtroppo non pochi persero la vita precipitando con i camion giù dalle cave. L’evoluzione tecnologica dei camion vide partecipe Roberto Orlandi e fratelli fino ad oggi con le imprese dei trasporti condotte dai figli e nipoti alla guida di nuovi e più sicuri veicoli per il trasporto del marmo in blocchi. «Roberto e fratelli sono stati amici di mio padre – scrive Gino Angelo Lattanzi, dirigente Associazione delle imprese dell’autotrasporto - Cna Fita – e con emozione ricordo quando da ragazzino raggiungevo il loro deposito sulla via Carriona, a Sant’ Antonio, dove salivo sugli White in sosta immaginando incredibili avventure. Roberto, ti porgo con emozione il mio più sentito e doloroso saluto, insieme alla Cna di MassaCarrara, nella consapevolezza che il tuo ricordo continuerà a vivere nel tempo, perché appartieni alla storia di Carrara e del suo marmo. Un forte abbraccio ai tuoi figli Roberta e Daniele e a tutte le famiglie Orlandi». I funerali avranno luogo oggi nella Chiesa di Gesù Bambino in via Carducci in località Perticata