Carrara, 30 dicembre 2017 - Martina Nardi nel listino blindato, il grande ritorno dell’ex sindaco Angelo Zubbani che potrebbe essere il capolista della nuova formazione «Insieme» capitanata da Romano Prodi, Giacomo Bugliani alle prese con un veto che stoppa la corsa dei consiglieri regionali. Niente di nuovo all’ombra delle Apuane, ma grandi ritorni e soprattutto usato garantito. In vista delle elezioni politiche previste per il prossimo 4 marzo c’è grande fermento nelle varie segreterie di partito per sfoderare le carte vincenti e affrontare preparati le novità della legge elettorale. Nella corsa al parlamento pare che ci sarà, a proposito di big locali, anche Giovanna Bernardini che potrebbe fare il grande salto, abbandonare un Pd in pezzi e in cerca di autore e fare la prima donna nella lista diMdp. Una possibilità che potrebbe concretizzarsi soltanto se l’ex assessore alla Cultura scioglierà le riserve e cederà al corteggiamento del nuovo partito della sinistra voluto da D’Alema e dissidenti del Pd. Una strada che non sarà del tutto in discesa, dal momento che rumors di corridoio darebbero alle griglie di partenza anche la bersaniana di ferro Chiara Geloni, che potrebbe coronare a Montecitorio una già lunga militanza, con cui Bernardini potrà dover fare i conti. Per il proporzionale la nostra provincia dovrà dividersi i candidati con Prato, Pistoia e Lucca, mentre per l’Uninominale si correrà con in un collegio unico con la Versilia storica, Camaiore, Forte dei Marmi e Pietrasanta. Per quanto riguarda il Pd, per l’uninominale sarà sfoderata la carta di Umberto Buratti, ex sindaco di Forte dei marmi che potrebbe continuare a Roma dopo due mandati in Versilia. Se per molti si tratta ancora di scioglierele riserve e l’attuale scacchiera potrebbe essere buttata all’aria da un momento all’altro, invece si può sgombrare il campo da ogni gossip su una eventuale candidatura del sottosegretario Cosimo Ferri, che qualcuno voleva vedere incorsi, per molti addirittura nelle file del Pd, ma che invece pare tornerà a fare il magistrato con un importante incarico nel settore. Più calme le acque del polo liberale dove il sindaco uscente di Pietrasanta Massimo Mallegni sarà il cavallo su cui punterà il centro destra per le province di Prato, Pistoia, Lucca e Massa Carrara. Martina Nardi, abbiamo detto, sarà nel listino blindato per il Pd, al secondo posto della lista dopo il sottosegretario Antonello Giacomelli, praticamente con un sicuro biglietto in tasca per Roma. Resta da capire se Angelo Zubbani deciderà di correre o lascerà perdere la carta romana: nel caso gli è stato offerto il posto da capolista nella formazione «Insieme» formata da Psi, Verdi e Romano Prodi