Grosseto, 6 ottobre 2017 - "Cicloturismo in Maremma” è la guida che accompagnerà gli amanti delle due ruote in suggestivi percorsi nella natura e nella storia del territorio. La pubblicazione è stata promossa dal Comune di Grosseto con la collaborazione della Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta onlus) e il contributo dei Comuni di Campagnatico, Cinigiano, Civitella Paganico, Monte Argentario, Montieri, Pitigliano, Roccalbegna, Scansano, Semproniano e Sorano.

Gli appassionati della bicicletta potranno avvalersi di alcuni itinerari tracciati e dettagliati con spiegazioni non solo sul percorso, ma anche sulle caratteristiche delle zone interessate. Le 54 pagine della guida, stampate in 1500 copie in italiano e 1500 in inglese, offrono uno spaccato della Maremma da vivere fino in fondo lungo strade ancora incontaminate, borghi antichi, paesaggi incantevoli, attraverso itinerari cicloturistici adatti a tutti i gusti e diverse esigenze. “Cicloturismo in Maremma è una vetrina per la promozione e la valorizzazione del territorio declinato dal punto di vista dell'attrattiva per gli amanti della bicicletta e dell'ambiente – spiega Luca Agresti, vice sindaco e assessore al Turismo del Comune di Grosseto -, ma anche un pratico strumento operativo per chi desidera avventurarsi in sentieri di rara bellezza che si possono scoprire percorrendo le strade indicate. La Maremma che si schiude nella sua vera natura è anche quella che abbiamo voluto raccontare qui ed è quella che ci conduce nel verde della campagna e delle colline fino ai borghi antichi, ai ruderi, all'inestimabile patrimonio storico e culturale”.

L'area interessata dalla descrizione degli itinerari cicloturistici è stata divisa in quattro grande sezioni tematiche: “Sulle tracce degli Etruschi”, “La bonifica, le colline e i parchi dela Maremma”, “Maremma tra borghi castelli” e “La costa d'Argento”. Si tratta di 20 itinerari ad anello, che vanno da 25 a 80 chilometri l'uno, per un totale di 1300 chilometri da percorrere in bici o in mountain bike nella terra dei butteri. La guida, che tocca anche i comuni di Capalbio, Castiglione della Pescaia, Follonica, Gavorrano, Magliano in Toscana, Massa Marittima, Orbetello, Roccatrada e Scarlino, sarà interattiva sul web e permetterà di collegarsi a link di interesse per i visitatori.