Grosseto, 2 dicembre 2017 - Una “casa della musica” al posto dell'obbrobrio dell'ex Garibaldi ed una nuova viabilità per via Mascagni. Sono questi i due maggiori progetti del Comune di Grosseto inseriti nel piano triennale delle opere pubbliche. Un programma a medio-lungo termine che l'Amministrazione comunale ha progettato con l'intenzione di riqualificare aree oramai abbandonate, strade dissestate e quant'altro. Un piano triennale che ha come progettualità portanti la riqualificazione dell'ex Garibaldi in via Mameli, che diventa una casa dove potranno trovare sede tutte le realtà musicali del territorio, e il rifacimento di via Mascagni, che sarà stravolta, con l'eliminazione di alcuni pini, l'asportazione delle terribili radici che hanno deformato l'asfalto ed un nuovo spartitraffico. Grosseto nei prossimi tre anni si appresta a cambiare volto. “Si tratta di un sistema complesso d'interventi che cambierà il volto di Grosseto - spiega il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna –. Noi intendiamo risanare la città: le nostre grandi opere porteranno un miglioramento sensibile nella qualità della vita di tutti i cittadini. Da buon padre di famiglia, ho chiesto di operare nella logica della continuità amministrativa e ho pregato i miei operai, che sono miei assessori, di lavorare in sinergia per bonificare e fare crescere la città”. Tra i progetti più attesi, quello di risanamento dell'edificio dell’ex Garibaldi: ad un costo complessivo di 950mila euro, quello che un tempo era l’orfanotrofio cittadino sarà recuperato e riconsegnato alla città. “Vogliamo risolvere una situazione di forte degrado che dura da troppi anni – commenta Riccardo Megale, assessore ai Lavori pubblici -. Il Garibaldi è un edificio di pregio in una parte centrale della città che vogliamo che sia recuperato, così come da programma elettorale: ci siamo mossi perché non ci possiamo permettere il lusso che il successo di questa operazione possa dipendere dalla volontà altrui. Ma non ci fermeremo qui: il piano triennale è puntiforme ed articolato su tutto il territorio”. Anche le strade sono al centro dell’impegno del Comune. Il progetto su via Mascagni, ad esempio, riguarda il rifacimento di circa 380 metri di asfalto - da piazza della Libertà fino alla rotatoria di via Adige. L’intervento, dal costo complessivo di 200mila euro, interesserà entrambe le carreggiate e il taglio delle piante, l’asportazione completa degli apparati radicali e la sostituzione con nuove piante di leccio. Sarà rifatta anche l'aiuola centrale spartitraffico.