Arcidosso (Grosseto), 7 febbraio 2018 - In alcune stanze abitate da studenti all'interno del convitto studentesco di Arcidosso i carabinieri hanno trovato diversi semi di marijuana, già piantati in vasetti di terra ben concimata, preparati alla germinazione e che in pochi mesi sarebbero diventati vere e proprie piante di marijuana pronta per essere fumata. 

I militari hanno effettuato le perquisizioni utilizzando due cani antidroga del centro carabinieri cinofili di San Rossore (Pisa). I vasi, fanno sapere i militari, erano stati nascosti in alcune stanze dagli studenti. Quattro i giovani che sono stati denunciati. Sequestrati anche narghilè e cilum intrisi si sostanze stupefacenti. Per i giovani studenti i militari hanno aperto fascicoli di indagine per produzione di sostanze stupefacenti, sia alla procura della Repubblica di Grosseto, sia a quella per i minorenni di Firenze. I cani hanno fatto ingresso anche nelle aule delle scuole superiori di Arcidosso e nelle adiacenti al convitto studentesco. Il fiuto dei cani, infatti, ha permesso di individuare alcuni studenti, che sono stati trovati in possesso di piccole quantità di droghe leggere e per questo segnalati alla prefettura di Grosseto come assuntori di droghe per uso personale