Firenze, 30 dicembre 2017 -  «Quando vieni rimontato c'è sempre un po' di amarezza e di rimpianto. Anche perché la partita l'abbiamo fatta noi». È l'amaro commento del tecnico della Fiorentina, Stefano Pioli, dopo il pari col Milan. «Abbiamo faticato a sbloccarla e a creare ma abbiamo giocato solamente noi - la sue parole a 'Premium' - E una volta sbloccata la gara dovevamo essere più attenti: è un peccato non aver vinto. Il fallo di Romagnoli poteva essere da rosso? Il Var c'è e a volte prende decisioni giuste ma oggi non ha preso una decisione giusta. Il fallo di Romagnoli era da rosso perché era ultimo uomo e anche per la violenza del fallo. Succede, era un episodio che poteva cambiare la gara in nostro favore ma c'è il rimpianto per non aver vinto una gara che meritavamo».

Chiesa in panchina all'inizio? «È cresciuto tanto ma ha speso molto dal punto di vista fisico e mentale. Ora è un giocatore completo, ha 20 anni e oggi poteva entrare meglio per le qualità che ha. Ha avuto grandi miglioramenti ma non deve accontentarsi e fermarsi qui. È uno dei migliori giovani che abbiamo in Italia», chiude Pioli. Un desiderio per il nuovo anno? «I nostri risultati positivi devono convincerci ancora di più dei nostri mezzi. Possiamo giocarcela sempre ma per fare un ulteriore salto dobbiamo cercare di vincere queste gare. Sono molto contento del lavoro della squadra, so che la società farà qualcosa in entrata e in uscita ma l'importante è avere un gruppo che ci crede».