Toscana, 9 luglio 2017 - Un'altra giornata di fuoco un po' in tutta la Toscana. La situazione più critica, a metà giornata, sul monte Amiata, dove le fiamme sono divampate in un bosco in prossimità della centrale elettrica di Piancastagnaio, non lontano dal centro abitato. Per fronteggiare l'incendio, dove il fuoco minaccia non solo la centrale elettrica ma anche la zona industriale, è stato richiesto l'intervento di mezzi nazionali. La sala operativa riferisce che due Canadair sono in arrivo da Olbia e da Genova, mentre il Servizio antincendi ha fatto intervenire un quarto elicottero. La situazione è critica dove hanno sede diverrse fabbriche e aziende agricole. Interessati già oltre 15 ettari di terreno, anche fuori dal bosco. Per fronteggiarla sono state richiamate sul posto tutte le squadre di volontari non impegnate in altri eventi da tutta la Regione.

Squadre del Comando di Pisoia e Prato sono intervenute a Montale, in località Fognano, per un incendio che ha interessato un oliveto di un ettaro. 

In fase di spegnimento l'incendio di un bosco in Val Promaro, nel comune di Camaiore, che ha richiesto l'intervento di due elicotteri. Ancora sul posto per la fase di spegnimento vigili del fuoco, squadre del volontariato e Uione dei Comuni della Versilia, coordinati anche in questo caso dal direttore operativo della Regione.

Un altro incendio, sempre a fine mattinata, sta interessando un bosco a La Rotta, nel Comune di Pontedera. Sul posto un elicottero regionale, 4 squadre di volontari e i vigili del fuoco di Cascina sotto il coordinamento della Regione. La Soup (Sala operativa unificata permanente) riferisce che, contando anche gli episodi più contenuti, si contano oggi 14 incendi sul territorio regionale, di cui due di vegetazione e 11 boschivi. In un caso il servizio antincendi regionale è intervenuto in supporto dei vigili del fuoco per l'incendio di una macchina nella zona di Villa Coistanza, al capolinea della tranvia Firenze Scandicci.