Toscana, 29 dicembre 2017 - Diploma in 4 anni, anziché in 5, si parte. Saranno 100 le scuole secondarie di secondo grado ammesse alla sperimentazione dei percorsi quadriennali, secondo quanto previsto dall'avviso pubblico emanato lo scorso 18 ottobre dal Ministero della pubblica istruzione e aperto a indirizzi liceali e tecnici.

Le 100 scuole ammesse con il decreto pubblicato sono così distribuite: 44 al Nord, 23 al Centro, 33 al Sud. Si tratta di 75 indirizzi liceali e 25 indirizzi tecnici. Sono 73 le scuole statali, 27 quelle paritarie. Ogni scuola potrà attivare una sola classe sperimentale. I percorsi partiranno con l'anno scolastico 2018/2019.

Le iscrizioni saranno possibili a partire dal prossimo 16 gennaio, la stessa data prevista per le iscrizioni ai percorsi ordinari. In Italia già 12 istituti stanno sperimentando il diploma in 4 anni sulla base di singole richieste presentate negli anni scorsi al Ministero.

Ecco in Toscana quali sono le scuole che hanno aderito alla sperimentazione: 

Arezzo: Liceo annesso al convitto nazionale Vittorio Emanuele II. Indirizzo di studio: scientifico opzione scienze applicate

Arezzo: Liceo Colonna. Indirizzo di studio: scientifico opzione scienze applicate

Grosseto: Polo tecnologico Manetti-Porciatti. Indirizzo di studio costruzioni ambiente e territorio

Grosseto: Istituto Fossombroni. Indirizzo di studio: scientifico opzione scienze applicate

Lucca: Istituto paritario Esedra. Indirizzo di studio: scientifico

Pietrasanta: Istituto don Lazzeri-Stagi. Indirizzo di studio: Amministrazione, finanza e marketing

Umbria: Itet A. Capitani (Perugia). Indirizzo di studio: Amministrazione, finanza e marketing

Ecco lelenco completo delle 100 scuole in Italia che aderiscono alla sperimentazione: sfoglia il pdf

Nessuno "sconto" sugli obiettivi formativi, informa però il Miur. Le scuole partecipanti assicureranno il raggiungimento delle competenze e degli obiettivi specifici di apprendimento previsti per il quinto anno di corso, nel rispetto delle Indicazioni Nazionali e delle Linee guida.