Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Rabbia Foligno, pesano le decisioni arbitrali Bevilacqua e Lucentini con la rappresentativa

FOLIGNO – Continuano ad essere ancora oggetto di discussione i due episodi che hanno determinato il pareggio ‘beffa’ del Foligno contro il Lornano Badesse. Episodi che, rivisitati al rallentatore danno torto al direttore di gara friulano, in giornata decisamente no. Immagini televisive che confermano la regolarità del gol annullato a Bevilacqua e il netto fuorigioco di un calciatore toscano al momento del gol di Lucatti che ha firmato il 3-3 finale. Errori arbitrali che insieme al gol annullato allo stesso Bevilacqua a Livorno, di fatto hanno condannato il Foligno a giocarsi il mantenimento della categoria attraverso i play out. Al pareggio beffa di domenica, oggi la posizione del Foligno potrebbe aggravarsi in virtù dei pesanti provvedimenti del giudice sportivo. Provvedimenti che interesseranno Savarise, Tetteh, Settimi e Valentini. Decisioni destinate a scremare il collettivo di Tizzoni, già in emergenza tra squalifiche e infortuni. Foligno che nel derby con il Trestina potrebbe scendere in campo con una squadra zeppa di defezioni. Intanto da ieri, ancora in un clima di rabbia e delusione, il Foligno è ritornato a lavorare. Nella stessa giornata Santiago Ciganda dovrebbe aver effettuato ulteriori controlli dall’esito dei quali si potranno conoscere i tempi per il ritorno in campo. Recupero da escludere contro il Trestina, potrebbe invece esserci con l’UniPomezia o addirittura per i play out. Intanto Marco Bevilacqua in compagnia con Thomas Lucentini del Cannara da ieri si trova a Tirrenia per uno stage con la Rappresentativa della Lega Dilettanti. A Tirrenia assente, causa infortunio l’altro falchetto Antonio Vespa.

C.Lu.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?