Nicola Malaccari, centrocampista, Linus Megelaitis, centrocampista lituano, Juanito Gomez attaccante argentino: sono loro i primi atleti che, in scadenza di contratto, hanno manifestato in maniera convinta al diesse Stefano Giammarioli la loro disponibilità a rinnovare il contratto stesso per la prossima stagione. L’abboccamento, soltanto alla fase...

Nicola Malaccari, centrocampista, Linus Megelaitis, centrocampista lituano, Juanito Gomez attaccante argentino: sono loro i primi atleti che, in scadenza di contratto, hanno manifestato in maniera convinta al diesse Stefano Giammarioli la loro disponibilità a rinnovare il contratto stesso per la prossima stagione. L’abboccamento, soltanto alla fase iniziale, dovrà essere ora riempito di contenuti trovando un punto di caduta tra la domanda e l’offerta, ma la settimana è cominciata davvero bene per quanto riguarda il Gubbio di domani.

Tra gli atleti sui quali il tecnico fa affidamento c’è anche Elio de Silvestro. Sono le mosse iniziali del lavoro che attende l’uomo mercato del Gubbio. Ci sono diversi biennali da risolvere (dei nove in vigore ne verrebbero confermati due o tre); il cammino è appena all’inizio, ma intanto le varie caselle del progetto incominciano ad essere riempite e domani il processo di costruzione dell’organico, un massimo di 22-23 unità secondo le indicazioni dell’allenatore Vincenzo Torrente, è destinato a conoscere un ulteriore passo in avanti: è in programma infatti un altro incontro tra il "Giamma" e il presidente Sauro Notari,. Nell’occasione saranno affrontate le problematiche organizzative tipiche della ripartenza di ogni stagione.

Ieri intanto una delegazione di ex calciatori rossoblù (Pierotti, Rossi, Vinti, Ferrari, Cerafischi, Martini, Roscini) ha partecipato nella chiesa di San Barnaba in Via Cortonese a Perugia ai funerali dell’indimenticato ed indimenticabile bomber Marcello Cagnazzo, spentosi sabato mattina all’età di 83 anni. Sulla bara, in bella vista, quella amata maglia numero "9" con la quale, nelle tre stagioni al Gubbio, ha segnato 68 gol, esaltato e fatto sognare il pubblico, che lo ha ripagato con un affetto autentico e sincero.

G.b.