Cristiano Lucarelli, allenatore della Ternana
Cristiano Lucarelli, allenatore della Ternana

Cremona, 2 ottobre 2021. Bella, ingenua e sfortunata. La Ternana cade a Cremona (2 a 0) e nel giorno del suo 96esimo compleanno perde il "derby dell'acciaio" contro il club grigiorosso del patron Giovanni Arvedi, nuovo proprietario dell'Ast. I rossoverdi di mister Cristiano Lucarelli collezionano diverse occasioni da gol ma sprecano; la Cremonese è molto più cinica e capitalizza al massimo le opportunità: la differenza, alla fine, è tutta qui. Il primo tempo è sostanzialmente equilibrato con occasioni da una parte e dall'altra; per le Fere  sfiorano il vantaggio Pettinari e Falletti.

Il vantaggio dei padroni di casa arriva però allo scadere con una perfetta conclusione di Zanimacchia dal limite, dopo un'azione corale della Cremonese. Nella ripresa il Var  dice no al pareggio di Palumbo per fallo attribuito a Proietti; la Ternana sfiora il pari con Falletti (salvataggio sulla linea dell'ex Sernicola) e Partipilo (parata di Sarr) ma al 63° incassa il raddoppio. Iannarilli respinge centrale un tiro di Gaetano e Di Carmine ribatte in rete. La Ternana ci riprova, fino alla fine, con Mazzocchi e Agazzi, tra conclusioni a fil di palo e parate di Sarr. Alla fine, la Cremonese festeggia e si mantiene in alta classifica, la Ternana s'interroga e rifà i conti con la sconfitta dopo tre gare (un pari e due vittorie).  

CREMONESE (4-3-3) Sarr,  Sernicola, Bianchetti, Okoli , Valeri,  Bartolomei  (1' st Valzania ), Fagioli 7 (41' st Crescenzi ), Gaetano 6; Zanimacchia 7 (29' st Deli ), Vido  (1' st Di Carmine 6.5), Buonaiuto 6.5 (13' st Baez 6). Allenatore: Pecchia

TERNANA (4-3-3) Iannarilli, Ghiringhelli  (19' st Defendi ), Boben , Capuano , Martella  (1' st Celli ), Agazzi, Proietti  (1' st Capone ), Palumbo, Partipilo (29' st Mazzocchi ), Pettinari  (29' st Peralta), Falletti.  Allenatore: Lucarelli

ARBITRO: Cosso di Reggio Calabria

SPETTATORI: 2813

Ste.Cin.