Festa di San Costanzo (foto Crocchioni)
Festa di San Costanzo (foto Crocchioni)

Perugia, 29 gennaio 2016 - SONO INIZIATE ieri le cerimonie in onore di San Costanzo, il vescovo martire patrono di Perugia. Una festa che dal 1310 nella sua rievocazione storica accomuna nel rito l’anima laica e quella religiosa e vede coinvolta ancor oggi, oltre alla Chiesa, gran parte della città, con l’amministrazione comunale, le associazioni culturali, quelle del volontariato, i commercianti e gli artigiani.

CON QUESTO spirito ieri pomeriggio, dopo la sfilata in Corso Vannucci di sbandieratori e figuranti «forestieri» (in arrivo da Assisi, Città della Pieve e Montefalco), il sindaco Andrea Romizi davanti al portale del Palazzo comunale ha letto l’«Ordinanza dei Priori», istitutiva della Luminaria, che invita i cittadini a onorare il Beato Costanzo. Il cardinale Gualtiero Bassetti ha poi benedetto il fuoco del braciere, dando il via all’accensione delle fiaccole distribuite ai figuranti e ai fedeli presenti. «La Luminaria, processione di popolo di Dio – ha ricordato il cardinale – ancor oggi richiama lo spirito con il quale era stata concepita più di sette secoli fa: salvaguardare e accrescere la pace e la tranquillità della città e oggi di tutto il mondo, essendo Perugia sempre più multiculturale e multietnica». La processione si è poi incamminata verso San Costanzo dove sono stati celebrati i vespri e rinnovato l’omaggio votivo del cero e dei doni da parte del sindaco.

OGGI il patrono verrà ricordato con tre messe: alle 8, alle 10 e alle 11,30 nella basilica di san Costanzo e alle 18 in Duomo. Ma c’è anche la consueta degustazione del torcolo. Una squisitezza fatta da un impasto semplice in cui si mischiano l’aroma dell’anice con la bontà di uvette, pinoli e canditi. Il dolce, che ha messo in moto 25 aziende artigiane, sarà distribuito gratuitamente negli stand collocati davanti al Municipio e sarà accompagnato dal Vinsanto (ore 12). Per proseguire con le degustazioni, si replica anche a Monteluce a partire dalle 15. Ritorna anche l’appuntamento con la «Fiera Grande di San Costanzo». La mostra mercato, organizzata dal Consorzio Cosap 99 sarà al Borgo Bello fino alle 20. Saranno presenti 114 banchi. Per l’occasione tutto il borgo sarà chiuso al traffico. Alle 10 è prevista l’inaugurazione alla presenza del sindaco, dell’assessore al commercio Cristiana Casaioli e del presidente del Consorzio operatori su Aree Pubbliche Massimiliano Baccari. Seguirà il taglio del torcolo, offerto dal Consorzio a tutti i buongustai e fan del patrono.

Silvia Angelici