"Consiglio aperto su ospedale e sanità"

Il Pd di Umbertide solleva criticità nel servizio pubblico ospedaliero e teme la chiusura di alcuni servizi. Chiede un consiglio comunale aperto per discutere delle prospettive dell'ospedale alla luce della nuova programmazione regionale.

"Consiglio  aperto su ospedale e sanità"
"Consiglio aperto su ospedale e sanità"

"Criticità del servizio pubblico ad Umbertide e prospettive del nostro ospedale alla luce della nuova programmazione regionale". Di questo chiede di parlare il Pd umbertidese insieme ai Progressisti per l’Innovazione in un prossimo consiglio comunale aperto che coinvolga le istituzioni l’Asl 1, associazioni, sindacati. "Attualmente l’ospedale – dicono i Dem – mostra alcune evidenti criticità: la Rsa è stata ’momentaneamente chiusa’, gli uffici amministrativi messi in un container, il punto prelievi e la guardia medica spostati al Centro Salute. Non si hanno notizie (e ne temiamo una chiusura certa) del servizio odontoiatrico e del day hospital oncologico". Per il Pd "l’organizzazione dei lavori di risistemazione del nosocomio sembra non affrontare la necessità del mantenimento dei servizi". "Oltre a ciò – insistono i democratici – va affrontato con serietà il piano regionale di riorganizzazione della rete ospedaliera e quanto è previsto per il nostro ospedale. Nei documenti approvati emergono lacune profonde, dato che scomparirebbero chirurgia generale, oculistica, la chirurgia otorinolaringoiatria, l’orologia, la chirurgia plastico - ricostruttiva. Al loro posto dovrebbe esserci secondo il piano la sola chirurgia ortopedica".

Il Pd spiega: "Per avere una chirurgia ortopedica occorre però avere la rianimazione, non prevista, e professionisti adeguati. Il rischio inoltre che servizi chiusi per ristrutturazione non vengano riaperti, alla luce di esperienze recenti è alto".