"Vitoria Bahia: Sponsorizzazione da un Sito di Escort?"

Il Vitoria Bahia, squadra di calcio brasiliana, deve decidere se accettare una sponsorizzazione da un sito di escort, che prevede di cambiare il nome del club in "Fatal Model Vitoria". Una scelta che suscita riflessioni sulla rilevanza del maschilismo delle parole.

Questa ci mancava. Anzi no, ne avremmo fatto volentieri a meno, soprattutto in questi tempi in cui (finalmente) la riflessione sul maschilismo delle parole è più aperta che mai.

Dal Brasile arriva una notizia che forse un tempo avrebbe anche fatto sorridere, oggi per fortuna non più: la squadra di calcio maschile del Vitoria Bahia, che ha appena vinto la Serie B salendo nel ‘Brasileraò, deve decidere se accettare la proposta di sponsorizzazione di un sito di escort, ‘Fatal Model’, che vorrebbe dare il nome allo stadio Arena Barradao per dieci anni in cambio di 100 milioni di reais (circa 18,5 milioni di euro). Offerta che raddoppierebbe a 37 milioni se il Vitoria accettasse di cambiare nome al club in ’Fatal Model Vitoria’.

Non è una fake news: ne hanno parlato pubblicamente il presidente Fabio Mota e la responsabile della comunicazione Nina Sag. Deciderà un sondaggio tra i tifosi, poi eventualmente l’assembea dei 33.222 soci. "Quando si ricevono offerte del genere, è doveroso renderle pubbliche", ha detto il presidente. Qualcuno dirà che i soldi non puzzano e che in fondo quello più antico del mondo è un lavoro come un altro.

Ma viene quasi da rimpiangere i tempi quando a fare notizia erano le sponsorizzazioni di ditte di pompe funebri...

Continua a leggere tutte le notizie di sport su