Atletica, lanci al top: decolla il disco di Bartolini, è record regionale

Il cadetto grossetano con 46.54 a Pietrasanta supera il primato toscano under 16 e realizza la migliore prestazione italiana di categoria nelle ultime nove stagioni

Bartolini sul podio
Bartolini sul podio

Grosseto, 8 maggio 2023 - È un momento magico per i lanciatori dell’Atletica Grosseto Banca Tema e spiccano i nuovi straordinari progressi di Mattia Bartolini tra i cadetti. Nel disco il giovanissimo biancorosso firma un’impresa memorabile realizzando il record regionale under 16 con l’eccellente misura di 46.54. Al terzo e ultimo tentativo, sulla pedana di Pietrasanta, il maremmano riscrive la storia perché toglie il primato societario di categoria al compianto Massimo Pellegrini che arrivò a 46.20 nel 1969. Non solo, ma è anche la migliore prestazione nazionale di un cadetto nelle ultime nove stagioni, per la soddisfazione della società guidata dal presidente Adriano Buccelli. Era infatti dal 2014 che nessuno in Italia riusciva a lanciare così lontano in questa fascia di età. Una gara esaltante per il talento maremmano, cresciuto sotto la guida tecnica di Francesco Angius e Serghei Haivaz, in grado di cogliere il record personale subito al primo turno con 43.97 superando il 43.77 ottenuto ad Arezzo nella settimana precedente, ma si trovava già al comando nella graduatoria italiana dell’anno dopo aver spedito l’attrezzo a 43.48 proprio a Pietrasanta nel mese di marzo. Poi il secondo lancio a 42.38 prima del clamoroso risultato per il talento grossetano, quindici anni ancora da compiere, che nella scorsa stagione si è messo in evidenza con il quinto posto nei campionati italiani di categoria a Caorle dove è stato il migliore degli atleti classe 2008.  Sempre nel disco, ma tra gli allievi, è notevole il miglioramento di Filippo Cappagli. Ottima la gara a Firenze del biancorosso che allunga fino a 36.88 piazzando anche altri due lanci sopra i 36 metri, con 36.48 e 36.33, per confermarsi intorno a queste misure pur essendo al primo anno di categoria. Ma anche i suoi limiti sono tutti da scoprire, se si considera che in riscaldamento ha toccato i 40 metri. Nel martello invece a Lucca il grossetano Lorenzo Bigazzi, in maglia Libertas Livorno, ha messo a segno nei giorni scorsi un lancio a 56.69 che vale la seconda prestazione in carriera, vicinissimo al record personale di 56.93, nella prima gara della fase estiva della stagione.