Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Chiusi prepotente. Treviglio battuta Impresa esterna e la serie è sul 2-1

TREVIGLIO

70

CHIUSI

76

TREVIGLIO: Lombardi 10, Langston 10, Reati 5, Miaschi 7, Bogliardi 8, D’Almeida 2, Sacchetti, Abati, Corbett 18, Cipolla, Rodriguez 10. All. Carrea.

CHIUSI: Criconia 13, Fratto, Musso 6, Biancotto, Medford 13, Braccagni, Pollone 13, Wilson 16, Raffaelli 9, Possamai 4, Ancellotti 2. All. Bassi.

Arbitri: Ursi, Barbiero, Calella.

Parziali: 11-23, 27-32, 49-52.

TREVIGLIO – Comandando il punteggio per quaranta minuti la San Giobbe Chiusi espugna Treviglio 76 a 70 e riprende il controllo della serie (2-1). Il finale col fiatone, nel quale anche un pizzico di fortuna premia i biancorossi, non toglie i meriti alla squadra di Bassi che domani in gara4 potrà giocarsi il primo match point e mal che vada avrà un’altra possibilità mercoledì nel palasport amico. Serviva un passo avanti, anche due, nell’interpretazione difensiva dopo i 96 punti concessi in gara1, quel passo è arrivato: Treviglio contenuta a soli 70 punti e costretta ad un misero 1639 da due. Chiusi ha dominato a rimbalzo (49-35), capitalizzando le 14 catture offensive e sfruttando anche il buon contributo dalla panchina di Raffaelli e Possamai. Partita da 16 punti (11 nel primo quarto) e 11 rimbalzi per Wilson, che se nella serie si giocasse solo il primo periodo viaggerebbe sui 40 di media.

Non c’è Sacchetti per Treviglio (in dubbio anche per gara4), così Lombardi scala nei cinque di partenza, mentre Bassi conferma il quintetto con Criconia (nella foto) titolare e Musso sesto uomo. I primi sei minuti di Chiusi sono praticamente perfetti: Wilson è una macchina da canestri, Medford fa il suo, Criconia e Pollone piazzano le triple che alimentano il +15 sul tabellone. Lombardi e Bogliardi per un 7-0 locale rintuzzato da altri due cesti di Wilson. È ancora Lombardi, con la prima tripla dei suoi, a far partire la rimonta dei padroni di casa, corroborata dalle bombe di Miaschi e Corbett per il 25-27. Pollone e Medford ripristinano il +5 biancorosso con cui si va all’intervallo. La ripresa si apre con mani più calde da tre punti: vanno a segno Criconia, Medford e Pollone, il tabellone scrive +12 Bulls (36-48). Si infiammano però anche le mani trevigliesi, Bogliardi e Reati approfittano degli spazi per ricucire a -3 (47-50). Possamai a segno due volte di fila, poi è il momento di Raffaelli per il +11 (51-62). Quando Wilson segna l’unico canestro del secondo tempo per il nuovo +11 (58-69) sembra fatta, ma Rodriguez, Miaschi e Corbett, insieme a qualche scelta offensiva di Chiusi non ottimale, piazzano un parziale di 10-0. Wilson con due liberi ricaccia indietro Treviglio, Miaschi da tre non va a segno per il pareggio, Criconia raccoglie una palla vagante e la trasforma nei due punti che valgono il +5 decisivo (68-73). Poi la chiude Musso con un gioco da tre punti.

Stefano Salvadori

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?