L’amore dei record: insieme da 84 anni. Muoiono a distanza di cinque giorni

Gastone e Emilia Ciolini , entrambi centenari, si sono spenti insieme La nipote: "La loro è stata una storia bellissima e sempre speciale"

I coniugi Ciolini, centenari, 84 anni insieme. Sono morti a pochi giorni di distanza

I coniugi Ciolini, centenari, 84 anni insieme. Sono morti a pochi giorni di distanza

Prato, 31 gennaio 2024 – Sono morti a distanza di cinque giorni l’uno dall’altra. Gastone e Emilia, entrambi centenari. Fino all’ultimo sono stati genitori, nonni e bisnonni: i figli Franco e Carlo hanno rispettivamente 82 e 76 anni.

Una vita insieme, iniziata nei primi anni del Novecento quando Emilia, allora sedicenne, passò in bicicletta da piazza del Comune e Gastone la vide. Fu amore a prima vista: da lì una storia lunga 84 anni, percorsa mano nella mano con in mezzo la Seconda Guerra mondiale che ha portato Gastone a combattere in Sardegna, due figli, quattro nipoti e sette pronipoti. Una attività di tappezzeria conosciuta in tutta Prato che ha scandito la vita dei coniugi Ciolini. Un amore moderno per essere nato quando ancora non esisteva la televisione e avere un’auto era un lusso per pochi.

Nella casa di via Strozzi che li accolti all’inizio degli anni ’40 sono rimasti fino all’ultimo giorno, dove si sono spenti a distanza di pochi giorni l’uno dall’altra. "La paura più grande per entrambi era restare soli - dice la nipote Francesca -. Alla fine lo dicevano spesso che non sarebbero voluti restare in vita senza l’altro, e così è stato. E’ come se la nonna che è deceduta martedì scorso, avesse chiamato il nonno con sé". Un filo rosso ha legato le vite di Emilia e Gastone per oltre 84 anni.

"Il loro è stato un amore moderno, non sono stati la classica coppia che si conosce e passa tutta la vita insieme - racconta Francesca -. Hanno comunque vissuto un grande amore nel quale non sono mancati battibecchi". E proprio così come era iniziato è stato fino all’ultimo. "Hanno sempre discusso, anche 100 anni e perfino quando erano in due stanze separate - racconta con il sorriso la nipote -. Hanno discusso fino alla fine, ma era un borbottare sano, che adesso manca a tutti".

Genitori fino all’ultimo giorno e nonni sempre presenti: "Quando è nato mio fratello nonno Gastone aveva 45 anni, quando sono nata io ne aveva 50. Era un nonno giovanissimo e molto moderno: ci ha sempre accompagnati ovunque. Ricordo che ci faceva salire in macchina e ci portava a fare delle gran belle girate. Mia nonna invece cucinava sempre: torte, gelati, tante cose buone. Sono stati i nonni migliori che chiunque avrebbe voluto avere".

È la storia della famiglia Ciolini, conosciuta in tutta la città per aver vestito case e impreziosito divani grazie ai loro tendaggi cuciti con sapienza dalle mani di Emilia. Lei sarta, lui tessitore: la tipica famiglia pratese nata tra Cantagallo e via Pistoiese.

"La mamma è stata una donna speciale, fino a pochi anni fa la domenica metteva tutti a tavola - racconta il figlio Franco -. Sedani alla pratese e crostini alla fagiolino erano i suoi piatti forti e gustosi". Ai familiari piace pensare che Gastone e Emilia adesso siano ancora insieme proprio come volevano con il loro infinito amore che hanno saputo trasmettere prima ai figli e poi ai nipoti. Ora riposeranno in pace, l’uno con l’altra, al cimitero della Misericordia.

Silvia Bini