La Porta lancia appello: "Uniti, basta indugi"

La deputata di Fratelli d’Italia sprona il centrodestra per le elezioni di giugno e apre alle liste civiche. .

La Porta lancia appello: "Uniti, basta indugi"

La deputata pratese di Fratelli d’Italia Chiara La Porta si rivolge al centrodestra di Vernio, Vaiano e Cantagallo impegnato nelle prossime amministrative

"I cittadini della Val Bisenzio hanno diritto ad un progetto politico unitario, alternativo ad un sistema che, mettendo radici sempre più profonde, non ha garantito alcuna risposta alle loro esigenze. Questo sistema, emblema dell’assenza di alternanza, e quindi di democrazia, ha definitivamente dimostrato la sua vuotezza". Così il deputato pratese di Fratelli d’Italia Chiara La Porta si rivolge al centrodestra della vallata e lancia un invito all’unità con un occhio rivolto alle liste civiche. Un invito che non arriva a caso, ma che vuol essere un invito a crederci a poco più di due mesi dalle amministrative con il centrodestra che ancora non ha presentato nessun cadidato alle elezioni.

"Oggi più che mai, quindi, il centrodestra non solo è richiamato all’unità, ma ha il compito e la responsabilità, per i tre comuni di Vernio, Vaiano e Cantagallo, di rappresentare il diritto ad un cambiamento lavorando in sinergia e a stretto contatto con le realtà civiche già presenti sul territorio, che hanno provato a creare alternative al sistema del Pd - scrive La Porta -. Il percorso appare sicuramente complesso. Il metodo per affrontarlo però esiste, ed è il superamento dei personalismi e degli interessi di parte, valore aggiunto che potrà permettere ai cittadini della vallata di credere davvero, e finalmente, in un progetto che li coinvolga, insieme, non solo per far fronte al presente, ma per avere una visione netta del futuro. Dobbiamo alzare all’unisono le nostre teste e le nostre voci, la migliore delle risposte a quelle politiche, regionali e provinciali, che non sono mai state impostate sul prendersi a cuore, davvero, la vallata. Sono sicura che tanti residenti dei tre comuni ci seguiranno e si uniranno a noi se con lo stesso coraggio ci presenteremo uniti".