Prato: sulla Declassata il maggior numero di incidenti. Ecco le strade più pericolose

Il punto sulla sicurezza alla festa della Polizia Municipale. Due testimonial d'eccezione per l'evento: la piccola Valentina e il cane poliziotto Devil

Biffoni assieme agli agenti sul palco

Biffoni assieme agli agenti sul palco

Prato, 14 dicembre 2023 - "Non sono due gocce d'acqua...piove tanto.. per favore potete trovare il mio criceto?". E' questa la richiesta che la piccola Valentina, di 8 anni, ha rivolto tra le lacrime agli agenti della Polizia Municipale, che la sera del 2 novembre, quando l'acqua nella sua casa di via del Ferro arrivava quasi ad un metro, sono intervenuti per aiutare il padre a mettere in salvo lei e la nonna portandole al piano di sopra. E pur nella concitazione del momento sono riusciti a trovare anche la casetta di Dino e a mettere in salvo anche lui tra le braccia della sua padroncina. E' cominciata proprio con il video di quell'intervento la cerimonia per il 192° anniversario della Fondazione del Corpo della Polizia Municipale stamani nell'auditorium della Camera di Commercio: Valentina infatti era presente, accompagnata dal babbo Marco, e come "testimonial d'eccezione" della giornata di festa ha ricevuto in dono proprio dagli agenti che l'avevano salvata un criceto di pelouche.

E le sorprese non sono finite qui: l'altro testimonial della Giornata è stato l'agente a quattro zampe Devil, il pastore tedesco dell'Unità cinofila della Polizia Municipale, che dopo molte operazioni concluse brillantemente grazie al suo fiuto - 207 solo nel 2022 - , all'età di 11 anni si godrà la meritata pensione. Non poteva poi mancare la musica, con il coro Mille voci dei bambini della scuola primaria Mascagni, che hanno intonato canti natalizi diretti dalla professoressa Francesca Fruzzetti il coro della Polizia Municipale, formatosi nel 2021 ed intitolato a Jane Nicoletta Gradi, agente scomparsa alcuni anni fa, diretto dal maestro Leonardo Gabuzzini, che ha esordito con l'Inno italiano.

Alla festa hanno partecipato il sindaco Matteo Biffoni, il vice prefetto Vincenzo Arancio, i rappresentanti di Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Diocesi di Prato, il sostituto procuratore Laura Canovai, l'assessore alla Polizia Municipale Flora Leoni e il comandante Marco Maccioni. Il grande lavoro compiuto dalla Polizia Municipale nei giorni dell'alluvione è stato ricordato nei diversi interventi che si sono succeduti: "Ringrazio gli uomini e le donne della Polizia Municipale per tutto quello che hanno fatto giorno e notte sul territorio al fianco della Protezione Civile e - ha detto il sindaco Biffoni - Tutto questo si aggiunge a tutto quello che è stato fatto durante l'anno, con un grado di professionalità e di specializzazione che cresce in continuazione. Nella nostra città svolge un ruolo insostituibile, con una presenza costante, dalle cose quotidiane e di viabilità ad operazioni più complesse e delicate, come lo sgombero di ieri in via Valentini a supporto delle Forze dell'Ordine".

Ai ringraziamenti si è aggiunta l'assessora Flora Leoni, che con commozione ha ripercorso l'anno appena trascorso e il proprio mandato, condotto con dedizione nella grande famiglia della Polizia Municipale, da cui proveniva come commissario. Anche il comandante Marco Maccioni ha ricordato l'impegno dei giorni dell'alluvione: "Alla Centrale operativa sono pervenute 266 richieste di intervento o di soccorso e tutti gli agenti,gli ufficiali e i volontari si sono messi a disposizione per fare quello che era necessario, al servizio della collettività e senza risparmiare forze ed energie, interpretando al meglio il loro ruolo. Ma le attività e le operazioni svolte sono davvero tante, dal Patto per il Lavoro Sicuro, che ha visto l'ispezione in 101 aziende arrivando al sequestro di 278 macchinari non a norma o pericolosi, oltre al controllo in 197 appartamenti per varie violazioni e 1342 controlli dell'Unità commerciale in negozi e attività. E anche sul fronte della Sicurezza stradale: l'anno scorso Prato era al quarto posto in Italia nella classifica delle strade più sicure, ma nei primi sette mesi dell'anno, dal gennaio al giugno 2023, è risultata prima in classifica nello Rapporto sulla Sicurezza stradale presentato alla Camera dei Deputati con la media più bassa di morti e feriti per incidente tra le province italiane". Come ha evidenziato la relazione del Comandante Maccioni, la Polizia Municipale è composta da 18 ispettori, 181 agenti, 9 ausiliari e 6 amministrativi, per un totale di 214 agenti, più il Comandante. Gli incidenti stradali nel 2022 sono stati 1370, di cui 4 mortali, due conducenti e due pedoni (nel 2021 6 mortali), 791 con feriti e 575 con soli danni a cose.

Gli incidenti stradali per guida in stato d'ebbrezza sono stati bel 47 e 60 i casi di guida sotto effetto di alcol di cui 47 di rilevanza penale e 13 di rilevanza amministrativa. Sono stati accertati inoltre 5 casi di guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope e 20 di fuga e omissione di soccorso. Le violazioni registrate più di frequente sono eccesso di velocità, mancata precedenza e cambiamento di direzione o di corsia. In tutto, in occasione di incidenti, sono state accertate 1879 violazioni alle norme del Codice della Strada. La Declassata si conferma la strada con il maggior numero di sinistri, 89, seguita da via Pistoiese con 44 e via Roma con 36. Oltre 122mila i veicoli controllati con l'apparato di lettura delle targhe, 207 i veicoli sequestrati per mancanza di assicurazione, 227 quelli non revisionati, 69 i casi di guida senza patente, per un totale di 3.276 verbali elevati. Infine l'Unità Educazione stradale ha fatto lezione e organizzato eventi in 66 scuole scuole da quelle dell'inafnzia alle secondarie di primo grado per un totale di 2000 alunni e studenti coinvolti. La cerimonia si è conclusa con gli encomi solenni consegnati agli agenti che nel 2022 si sono distinti per gli interventi svolti: oltre a Devil per il servizio reso in questi anni, gli encomi sono andati a Paolo Bertolini, Lapo Fossi, Carolina Arcangioli, Giuseppe Ciasullo, Elvio Rossi, Federico Gualtieri, Leonardo Cafà, Damiano Pietroni, Alberto Vastano, Maurizio Cosentino, Annarita Capurso, Annalisa Vitiello e all'Unità di Polizia Ambientale.