Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
25 mag 2022

Granata, per la panchina spunta Federico Guidi

Il tecnico del Teramo potrebbe essere tra i papabili per il dopo Maraia. La scelta dovrebbe venire ufficializzata entro pochi giorni

25 mag 2022
Il tecnico del Teramo Federico Guidi potrebbe essere il dopo Maraia
Il tecnico del Teramo Federico Guidi potrebbe essere il dopo Maraia
Il tecnico del Teramo Federico Guidi potrebbe essere il dopo Maraia
Il tecnico del Teramo Federico Guidi potrebbe essere il dopo Maraia
Il tecnico del Teramo Federico Guidi potrebbe essere il dopo Maraia
Il tecnico del Teramo Federico Guidi potrebbe essere il dopo Maraia

Spunta un nuovo volto nella lista dei papabili per occupare la panchina del Pontedera. L’annuncio ufficiale dell’erede di Ivan Maraia sicuramente non verrà dato prima di questo weekend, ma intanto è venuto fuori il nome di Federico Guidi, che in questo campionato ha condotto il Teramo, avversario dei granata, alla salvezza in Serie C. Guidi è di queste parti, essendo nato a Cerreto Guidi il 23 dicembre 1976, ed è un tecnico capace di lavorare con i giovani. La sua carriera in panchina è iniziata infatti con le formazioni giovanissimi e allievi dell’Empoli, quindi è passato alla Fiorentina dove nei tre anni alla guida della Primavera, dal 2014 al 2017, ha raccolto molti successi. Tanto che l’anno successivo è stato chiamato ad allenare le rappresentative azzurre under 19 e under 20. Poi ha iniziato l’esperienza nel calcio dei "grandi", in Serie C, a Gubbio, dove nella stagione 2019-2020 è rimasto in sella le prime nove giornate di campionato prima di venire esonerato il 14 ottobre 2019 dopo 3 sconfitte e 6 pareggi. L’anno successivo, che poi è la stagione scorsa, è sceso a Caserta, ancora in Serie C, dove ha ottenuto un decimo posto che ha significato la qualificazione ai play-off, competizione dalla quale è stato eliminato dalla Juve Stabia al primo turno. Con la società campana esclusa dai campionati professionistici per inadempienze, Guidi si è accordato col Teramo, siamo nell’estate del 2021, che ha condotto alla salvezza al penultimo turno e dopo aver tolto 4 punti su 6 al Pontedera: vittoria 3-0 al Mannucci e pareggio 1-1 al Bonolis.

Il suo marchio tattico è il 4-3-3, utilizzato per 23 della stagione, chiusa poi col 3-4-3. Adesso, con la società abruzzese in amministrazione controllata, il nome del tecnico è cominciato a circolare sul mercato, e alcune voci lo vorrebbero anche sulla panchina della Primavera della Roma. Per il Pontedera comunque il… casting sulla figura del tecnico è ancora in corso dopo che nei giorni scorsi vi avevamo riferito anche di un altro nome circolante, quello di Cristiano Scazzola, allenatore del Piacenza, portato ai play off, piuttosto che di Pasquale Padalino, al Siena, o Alessandro Dal Canto, alla Viterbese. Il direttore sportivo granata Moreno Zocchi e la società vogliono ponderare bene la scelta, che verrà quindi fatta senza fretta, e, come già detto, non prima del prossimo fine settimana. Del resto il profilo che il Pontedera cerca è ben chiaro: un allenatore che abbia voglia di lavorare con i giovani e che sposi in pieno il progetto di un laboratorio granata in grado di far crescere giocatori giovani. I colloqui con i vari candidati, già individuati, sono in via di definizione, ma ci sarà da attendere ancora qualche altro giorno.

Stefano Lemmi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?