Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

Nuovo centro sportivo Pistoia pensa al futuro

Il basket avrà la "casa" a Pieve a Nievole. Nasce la società The Wall

L’acquisizione di un complesso immobiliare per la realizzazione di una nuova casa per il settore giovanile e non solo ed il lancio dell’operazione "The Wall", prima nel suo genere per il mondo del basket italiano, che darà a tutti la possibilità di acquisire una piccola quota del capitale sociale. Queste le due importanti novità, presentate nel corso della serata nella serra di Toscana Fair, lanciate dal Pistoia Basket ed il Consorzio Pistoia Basket City alla presenza delle istituzioni politiche e sportive, soci, sponsor e consorziati. Pistoia da diversi anni ha dimostrato di tenere molto al settore giovanile ed oggi inizia a raccogliere i frutti del grande lavoro con sei giocatori del roster della prima squadra provenienti dal vivaio. Un’importanza dimostrata anche nei fatti con l’acquisizione di un complesso immobiliare a Pieve a Nievole, edificio destinato a ospitare, tra le altre cose, la nuova foresteria biancorossa. L’area è costituita da 385 metri quadrati di superficie per la parte ricettiva, 435 metri di parte commerciale e 7500 di terreno. Spazi importanti dove sorgerà la casa dell’Academy e, in generale, del mondo che ruota attorno alla pallacanestro pistoiese. Il tutto grazie a un progetto - al momento in fase di definizione - che prevede la ristrutturazione dei locali adibiti all’alloggio e alla ristorazione, nonché la costruzione di campi da gioco, aree per l’allenamento e molto altro. Un centro sportivo, insomma, su cui poggiare le basi del futuro.

"Come società abbiamo deciso di investire in questo immobile grazie al finanziamento dei soci e del Consorzio – ha spiegato Massimo Capecchi, presidente del Pistoia Basket – qui vogliamo costruire un nuovo polo sportivo per contribuire allo sviluppo del nostro settore giovanile e non solo. Una mossa che riteniamo fondamentale per continuare a far progredire il club, anche fuori dal parquet".

"Vogliamo dare continuità al grande lavoro che il settore giovanile sta facendo – ha detto Antonio Caso, socio e consigliere d’amministrazione del Pistoia Basket – così facendo potremo dare una casa e uno spazio anche agli atleti che provengono da fuori città, con la prospettiva di ospitare anche i camp nella stagione estiva e molte altre attività. Un asset fondamentale per il nostro futuro".

Per costruirlo serviranno dei mattoni. E i mattoni saranno anche quelli della "The Wall", neonata società benefit sotto la presidenza di Massimiliano Granchietti che permetterà il coinvolgimento del pubblico all’interno del Pistoia Basket 2000. Come? Attraverso l’apertura del proprio capitale sociale, tramite l’acquisto di una o più quote da 250 euro. Alla serata di lancio sono già state registrate 88 adesioni. Non solo, "The Wall" si occuperà anche del merchandising e di progetti di promozione del basket sul territorio.

Maurizio Innocenti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?