C’è un nuova moda tra i ragazzini: estrarre a sorte uno di loro che si deve ubriacare ed essere ripreso dai compagni (foto di repertorio)
C’è un nuova moda tra i ragazzini: estrarre a sorte uno di loro che si deve ubriacare ed essere ripreso dai compagni (foto di repertorio)

Pistoia, 23 febbraio 2019 - Un gruppo di ragazzi come tanti, una sera del fine settimana, un sorteggio e quindi il «gioco»: lo sciagurato estratto è spinto a bere più degli altri, fino a una bottiglia intera di alcolici mentre il gruppo, fra risate scomposte e cori da stadio, riprende tutto con il cellulare. Un copione ormai divenuto usuale per tanti giovani, che si scambiano i filmati tramite WhatsApp oppure li pubblicano su Youtube o altri social. Succede in tante città e Pistoia, purtroppo, non è estranea al fenomeno. Lo hanno notato spesso anche i residenti della Sala e del centro storico, preoccupati e stanchi per le conseguenze che l’ubriachezza si porta dietro.

In preda o meno ai fumi dell’alcol, interi gruppi di ragazzi si aggirano spesso per le strade urlando e facendo i propri bisogni o vomitando dove capita. «E guai – denunciano i residenti – a rimproverarli se colti sul fatto, perché sono capacissimi di rispondere male se non addirittura di minacciare». Mentre c’è chi imbratta tranquillamente i muri del centro con lo spray o con manifesti che di artistico hanno ben poco, i residenti si chiedono preoccupati come sia possibile mettere fine al fenomeno. «Chiamare i vigili urbani è spesso inutile perché non vengono. Anche dire di controllare le telecamere serve a poco perché per acquisire le immagini, se non si tratta di fatti gravi, serve una denuncia», dicono.