Pescia, rubano con il biadesivo le offerte in cattedrale e nel santuario: due arresti

I due arrestati sono stati trovati in possesso di 150 euro e degli attrezzi per compiere i furti

Due arresti per furti di offerte
Due arresti per furti di offerte

Pistoia, 7 febbraio 2024 – I carabinieri della stazione di Pescia hanno arrestato due uomini di 36 e 44 anni, italiani, con l'accusa di essere i responsabili del furto di offerte nella Cattedrale e nel Santuario della Madonna di Piè di Piazza, nel centro storico della cittadina del pistoiese. In particolare, si spiega, la sera dell'1 febbraio i due si sarebbero introdotti prima all'interno della Cattedrale di Pescia poi, mentre uno rimaneva alla porta d'ingresso a fare da 'palo’, l'altro si sarebbe avvicinato all'altare della Madonna prendendo i soldi dalla cassetta delle offerte grazie a una fettuccia di nastro biadesivo inserita nella fessura della cassetta.

Poco dopo avrebbero commesso un furto analogo nel Santuario. Un fedele avrebbe però notato i due e avvisato per questo i carabinieri. La segnalazione ha poi portato a bloccare i due italiani mentre stavano andando in stazione. Perquisiti sono stati trovati in possesso di 150 euro in monete e banconote, di un rotolo di nastro biadesivo, una minitorcia e astine metalliche utilizzate per essere introdotte all'interno della fessura della cassetta delle offerte.