Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

L’islandese al centro Solo tre volte in questa stagione

Hermannsson torna "all’antico", ossia a quel ruolo di difensore centrale che ha occupato con una certa continuità in nazionale e con cui, solo un anno fa, ha vinto il titolo di campione di Danimarca con la maglia del Brondby. L’infortunio di Caracciolo lo riporterà quasi sicuramente al suo ruolo naturale, un posizione che in nerazzurro ha occupato pochissime volte, relegato al rango di alternativa al tandem Caracciolo-Leverbe. In maglia nerazzurra Hermannsson ha giocato 25 partite, 19 delle quali partendo dall’inizio. Quasi tutte, però, da laterale destro di difesa, come prima alternativa a Birindelli. Sono solo tre, infatti, le gare disputate nel suo ruolo naturale di difensore centrale: all’andata per la squalifica dello stesso Caracciolo e al ritorno per la scelta di D’Angelo di schierarsi con una difesa a tre. E poi sabato scorso con il Cosenza.

F.P.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?