Torna la 24esima edizione di Arte e Musica: 30 eventi in 3 mesi

Ursula Vettel: "Parte del progetto di sviluppo di quest’anno è dedicato all’ampliamento dei palcoscenici naturali dei borghi e castelli della Val di Cecina di Querceto, Mazzolla, Pignano e Montecastelli il Relais Borgo Pignano”

La presentazione dell'iniziativa

La presentazione dell'iniziativa

Pisa, 29 maggio 2024 - La nuova stagione di Arte e Musica organizzata dall’Accademia Libera Natura Cultura è stata presentata ieri a Pisa nella sede di Confcommercio Provincia di Pisa. La rassegna, arrivata alla 24esima edizione, si aprirà il 2 giugno con una serie di eventi diffusi e si concluderà il 26 agosto. La programmazione 2024 di Arte & Musica è organizzata da Accademia Libera Natura & Cultura, con la compartecipazione della Camera di Commercio Toscana Nord-Ovest Terre di Pisa, con il supporto di Confcommercio Provincia di Pisa e il patrocinio di Provincia di Pisa, Comune di Montecatini Val di Cecina, Comune di Volterra e Institut Français Firenze, con il sostegno di: Marchesi Ginori-Lisci, Borgo Pignano e con la collaborazione di Estro Tango, VinOperArte, artconnectspeople, VinOperArte, Associazione L’Amorosa, Consorzio Turistico Volterra Valdicecina, Amici di Mazzolla. Arte & Musica è un progetto di Accademia Libera Natura e Cultura dell’Associazione Marco Polo per la promozione della cultura musicale e artistica nel territorio della Val di Cecina, un’organizzazione che offre un ricco calendario di eventi di alto livello con artisti di fama nazionale e internazionale. Ursula Vetter, presidente dell’Associazione Marco Polo/Accademia Libera Natura&Cultura e responsabile dell’organizzazione della rassegna dichiara “Siamo particolarmente soddisfatti del programma di questa 24esima edizione che ci consente di portare in scena circa 30 concerti divisi in quattro rassegne tematiche. Parte del progetto di sviluppo di quest’anno è dedicato all’ampliamento dei palcoscenici naturali dei borghi e castelli della Val di Cecina di Querceto, Mazzolla, Pignano e Montecastelli il Relais Borgo Pignano”. Federico Pieragnoli, direttore Confcommercio Provincia di Pisa ha ringraziato gli organizzatori e i rappresentanti dei comuni coinvolti, Volterra e Montecatini V. di Cecina, sottolineando che “non è scontato il fatto che i comuni ci diano la propria massiccia collaborazione. I numeri di questo festival sono importanti, si sta parlando di 30 eventi spalmati in 3 mesi, poche realtà in Italia fanno iniziative di qualità come queste, in territori straordinari. Sarà nostro compito coinvolgere tutto il sistema imprenditoriale che deve andare nella stessa direzione e permettere ai turisti di permanere nella nostra provincia”. Il nuovo palinsesto è ricco di connessioni trasversali tra discipline e collaborazioni di artisti grazie ai quali l’offerta di quest’anno si presenta più fedele che mai al principio cardine dell’associazione, quello della coerenza narrativa nella fusione di orizzonti artistici per la realizzazione di prodotti autentici e innovativi. 

Paolo Filidei, direttore artistico del VinOpera Festival dichiara “È un piacere vedere come dalla prima edizione a oggi il Festival abbia mantenuto la freschezza degli inizi arricchendosi nel tempo del contributo di interpreti provenienti da esperienze artistiche e generi diversi. Sono molti gli artisti internazionali che anno dopo anno rinnovano la loro collaborazione con l’Accademia consentendo intrecci tra i generi e co-produzioni di spettacoli”. Soddisfazione è giunta dall'assessore al turismo del comune di Volterra Viola Luti, al cospetto di “una iniziativa di qualità che ha avuto un riscontro importante dal punto di vista turistico, capace di mettere insieme questo binomio fondamentale tra natura e cultura e il coinvolgimento l'intero territorio della Val di Cecina”. Gli fa eco la delegata al commercio del comune di Montecatini Val di Cecina Claudia Zucchetti: “noi supportiamo questo evento molto particolare, che negli anni è sempre cresciuto e apprezzato dai turisti. L'obiettivo resta quello di far crescere e conoscere al meglio possibile il nostro territorio, anche grazie ad eventi di questo livello”. Ai consueti festival Vinopera Festival, Querceto International Piano Festival, Vol’Tango Festival e Musica antica, si affiancheranno le Residenze d’ Artista, un’opportunità di soggiorno e lavoro rivolta ad artisti provenienti da tutto il mondo, che al termine del percorso si esibiranno per il pubblico in una performance conclusiva.