Il gadget dell’Empoli. in un uovo del Pisa: un errore che i tifosi nerazzurri hanno fatto diventare virale
Il gadget dell’Empoli. in un uovo del Pisa: un errore che i tifosi nerazzurri hanno fatto diventare virale
Sorpresa indigesta per Pasqua per i tifosi nerazzurri che hanno scoperto nel loro uovo qualcosa di inaspettato. All’interno di alcune uova ufficiali del Pisa Sporting Club, vendute nei supermercati in città e in provincia, un gadget ufficiale dell’Empoli. Qualcuno ha pensato a uno scherzo, dopo i primi post su Facebook...

Sorpresa indigesta per Pasqua per i tifosi nerazzurri che hanno scoperto nel loro uovo qualcosa di inaspettato. All’interno di alcune uova ufficiali del Pisa Sporting Club, vendute nei supermercati in città e in provincia, un gadget ufficiale dell’Empoli. Qualcuno ha pensato a uno scherzo, dopo i primi post su Facebook nei giorni scorsi, ma almeno una dozzina di persone, via social, ha condiviso scatti inequivocabili, in alcuni casi addirittura dei video a testimonianza dell’accaduto. Fonti vicine alla società nerazzurra riferiscono di uno stock di uova abbinato alla sorpresa sbagliata, un numero fortunatamente molto basso rispetto al totale commercializzato. L’azienda, la Masoni Pietro S.r.l. con sede a Colle Val D’Elsa, come si legge dal retro delle confezioni pasquali, è la stessa ad aver realizzato anche quelli dell’Empoli. Le foto delle uova incriminate sono diventate rapidamente virali nei gruppi dei tifosi sul web. "Paradosso a Pisa: nell’uovo di Pasqua il regalo è una scatolina dell’Empoli" scrive la pagina "Dimensione Calcio, tutto sulle provinciali di Serie A, B e C". "Aprire l’uovo e trovare la sorpresa dell’Empoli" scrive una delle ‘vittime’ della sorpresa sbagliata, tra le risate di alcuni fratelli di sciarpa nerazzurri, su uno dei gruppi più popolari del panorama social "Io sto con il Pisa". Numerose e varie le sorprese, quelle giuste, che erano presenti nelle confezioni del Pisa, particolarmente apprezzate dai tifosi. Si va da piccole bandiere ad astucci, passando per matite e materiale di cancelleria, come dei pratici porta post-it, arrivando infine anche a degli zaini sacca.

Michele Bufalino