Stalking (Foto repertorio Newpress)
Stalking (Foto repertorio Newpress)

Pisa, 5 luglio 2019 - Uscito da un mese dal carcere, dove era detenuto per reati contro la persona e in materia di stupefacenti, avrebbe ricominciato a tormentare l'ex convivente e ieri gli agenti della squadra mobile pisana, che lo cercavano da giorni, lo hanno arrestato per stalking. Si tratta di un tunisino, irregolare in Italia, che è finito in carcere anche per droga. L'uomo, spiega una nota della questura, «aveva iniziato a tormentare la ex, con appostamenti sotto casa e con minacce anche indirette: la donna, coraggiosamente, lo ha denunciato e a seguito di approfondimenti investigativi, essendo stato ravvisato il pericolo di reiterazione del reato ed essendo stati valutati gravi gli indizi a carico dello straniero, il gip aveva disposto la custodia cautelare in carcere». Il tunisino è stato intercettato nella zona della stazione ferroviaria dove tra l'altro aveva appena ceduto una dose di stupefacente a un acquirente. Perquisito è stato trovato in possesso di circa 30 dosi tra cocaina e hashish, nascoste nelle mutande e nei calzini, mentre nel portafoglio aveva 2mila euro in contanti.